energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Fermato latitante internazionale, era ricercato per omicidio Cronaca

 Ricercato per estradizione in Albania, dove su di lui pende una condanna all'ergastolo, il 49enne albanese Zykaj Besnik è stato catturato ieri mattina dagli uomini della squadra mobile della Polizia di Stato.
Ex comandante di frontiera, è stato condannato nel 1996 in Albania per un omicidio avvenuto sei anni prima presso un  posto di blocco. Zykaj aprì il fuoco contro una macchina e i suoi due passeggeri (all'epoca dei fatti era illegale oltrepassare il confine), uccidendone uno e ferendo gravemente l'altro.
Prima della condanna, però, di lui si persero le tracce. L'uomo riuscì infatti a cambiare identità e a recarsi in Italia. Una volta arrivato nel nostro paese sotto falso nome, non venne identificato, ottenne anche un regolare permesso di soggi orno e successivamente un lavoro.
Gli anni passano e Zikaj forse pensava ormai di averla fatta franca, ma si sbagliava. Ieri si reca all'ufficio immigrazione per rinnovare il permesso di soggiorno, ma ad attenderlo trova la squadra catturandi che da mesi indagava su lui. Dal 2008 era inserito nella lista dei ricercati internazionali. Gli agenti della Polizia di Stato, con la collaborazione dell'Interpol, durante le ricerche hanno scoperto l'abitazione di alcuni suoi parenti nell'interland fiorentino. Si accorsero poi di questo uomo, apparentemente estraneo alla famiglia, che andava regolarmente a trovare queste persone. Da quel momento iniziaro maggiori controlli che hanno portato a scoprire la sua vera identità. Zikaj finisce così in manette e poi a Sollicciano in attesa del trasferimento in Albania dove sconterà la sua condanna.
—-

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »