energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Ferragosto in città al Giardino dell’Artecultura Firenze

Da mercoledì 13 a domenica 17 arrivano i 5 giorni della rassegna musicale “Tuttapposto a Ferragosto”: concerti gratuiti e buffet al Giardino dell’Orticoltura
Tuttapposto a Ferragosto’ è la cinque giorni musicale a ingresso gratuito al Giardino dell’Orticoltura di Firenze che il cartellone del Giardino dell’ArteCultura regala a tutti coloro che passeranno la settimana più calda dell’anno in città. Dal 13 al 17 agosto dalle ore 20 ci aspetta tanta musica live con band selezionate accompagnate dall’instancabile servizio caffetteria attivo dalle 18 alle 1 di notte per aperitivi, pizze, piadine, focacce, drink e birre artigianali.

Si parte mercoledì 13 con il concerto del M&M AcouStick Duo formato da Matteo Urro (voce e chitarra elettrica) e Miki ‘Mitcha’ (Chapman Stick). I due artisti presenteranno per l’occasione ‘UK 2 USA’, excursus sul rock tra le due sponde dell’Atlantico a partire dagli anni ’60, con arrangiamenti minimalisti che fondono le sonorità uniche del Chapman Stick a quelle più tradizionali della chitarra, strumento principe della musica rock. Il risultato è un sound unico su cui si libra la voce graffiante di Urro mentre intona brani conosciuti e piccole perle di artisti storici inglesi e americani senza dimenticare la black music.

Giovedì 14 è in programma un gradito ritorno sul palco del Giardino dell’ArteCultura con il live dei Rabarbari, scatenato trio che propone un repertorio che varia da composizioni originali a classici, il tutto riarrangiato in chiave ‘swingata-rabarbarata’. Nei live spaziano dal jazz alla bossa nova, dallo swing classico a quello più funkeggiante, per offrire spettacolo che unisce divertimento e passione per la musica. All’attivo hanno l’EP autoprodotto dal titolo ‘Isodi’ e nella loro carriera vantano anche il premio ‘Igor Troumeau’ e un progetto musico-teatrale con il contributo dell’attrice fiorentina Maria Cassi.

Venerdì 15, la giornata di Ferragosto sarà riscaldata ulteriormente dalla performance dei Alien Roy Trio per un mix tra fusion, swing, bossanova e jazz contemporaneo firmato da una delle band più interessanti e innovative del panorama fiorentino e toscano. Lo spettacolo, tutto rigorosamente dal vivo senza basi o playback, farà immergere gli spettatori nello stile personale e particolarissimo di questa band nostrana.

Sabato 16 si entra nel vivo del week end con il concerto del Duo Carmelindo su ritmi brasiliani e della musica d’autore. Giovanni Del Giudice (chitarra e voce) e Simone Morgantini (sax e flauto) mettono in campo un progetto dinamico e cangiante di rivistazione della canzone ‘classica’ brasiliana partendo dal tropicalismo intimo e non, fino alla bossa d’ascolto e alla samba da balera.

Domenica 17 ecco un live d’eccezione con la musica dell’Andreucci Trio che vede in scena Roberto Andreucci al piano, Cosimo Marchese alla batteria e Francesca Taranto al basso elettrico. Durante la serata verranno eseguiti i migliori brani della tradizione afroamericana rivisitati per trio, con tanto spazio dedicato all’improvvisazione e all’interplay per giocare con la musica.

Il cartellone del Giardino dell’ArteCultura – che fa parte dei progetti Estate Fiorentina e Effetto Estate – proseguirà fino al 30 settembre. Il mese di agosto proseguirà offrendo tutte le sere aperitivi a tema e serate di musica live che porteranno in scena Franco Guaranà il 20, l’Aperitivo Sonoro di Mute Crew con atmosfere elettroniche e house il 22, i Tunamilk per la rassegna ‘The Originals’ il 23, Il Going To Samoa Duo il 24, il Masterplan Trio Jazz il 27 e lo Standard Duepuntozero Trio il 28.

Sabato 30 invece, si dà il benvenuto al Campionato con la proiezione di Fiorentina-Roma dalle ore 20.30.

Il Giardino dell’ArteCultura è anche social: i programmi delle serate saranno costantemente aggiornati sui canali Facebook (facebook.com/giardinoartecultura2) e Twitter (@Giardartecultur) oltre che sul sito ufficiale www.giardinoartecultura.it. L’hashtag ufficiale del Giardino è #giardinoartecultura.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »