energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Festa dell’atletica toscana con 200 premiati Sport

Firenze – Leonardo Fabbri atleta dell’anno, Maurizio Cito allenatore di Yohanes Chiappinelli premiato come tecnico dell’anno.  Sono stati premiati quasi 200 atleti nell’abituale cornice del Salone de’Cinquecento in Palazzo Vecchio a Firenze.

Alla tradizionale Festa dell’atletica toscana, organizzata dal Comitato regionale della Federazione italiana di atletica leggera presieduto da Alessio Piscini erano presenti il vicepresidente Fidal Ida Nicolini e il consigliere Gerardo Vaiani Lisi, con l’assessore allo sport Andrea Vannucci “padrone di casa”.

Sono stati consegnati anche premi speciali per Nicola Vizzoni e due dei protagonisti degli ultimi Europei indoor di Glasgow, Chiara Bazzoni, bronzo con la staffetta 4×400 e Claudio Stecchi che ha sfiorato il podio nell’asta. Tra i premiati gli atleti toscani che hanno vestito maglie azzurre assolute, che hanno vinto medaglie internazionali e che hanno stabilito migliori prestazioni italiane nel 2016, i campioni toscani e le società che hanno ottenuto vittorie e piazzamenti in chiave nazionale e titoli toscani, i principali protagonisti dell’attività Master. Premiati anche i vincitori del Gran Prix Fidaltoscana di cross 2019.

Tra i riconoscimenti speciali, i premi Toscana. Quello per l’atleta dell’anno è andato come detto a a Leonardo Fabbri, fiorentino cresciuto nell’Atletica Firenze Marathon, vincitore del titolo italiano assoluto e Under 23 nel lancio del peso indoor e presente ai Campionati europei indoor di Glasgow e la scorsa estate a quelli all’aperto di Berlino.
Quello come dirigente a Giovanni Giannone, quello come tecnico a Maurizio Cito, allenatore della medaglia europea nelle siepi Yohanes Chiappinelli, quello per il giudice ad Alessio Bernardini.

Sono stati assegnate anche le Querce al merito sportivo. Quella di terzo grado a Pierluigi Dei, vice fiduciario nazionale del Gruppo Giudici Gare, quelle di secondo grado a Tamara Balestri, Carlo Balestri, Palmiro Finamori e Silvano Furiesi. Quelle di primo grado a Lia Bellucci, Alessio Bernardini e ai tecnici Stefano Giardi e Claudio Pannozzo.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »