energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Festa nonni, Parrini (FAP Acli): “Ruolo insostituibile degli anziani” Dibattito politico

Firenze – In occasione della Festa dei nonni, il segretario provinciale della  FAP Acli (Federazione Anziani e Pensionati) fiorentina  Sergio Parrini  esprime apprezzamento per l’unanime riconoscimento per il ruolo insostituibile degli anziani per la cura dei nipoti e anche per dare una mano alle famiglie dei figli in caso di bisogno.

Ma la Fap ritiene che si debba avere maggiore considerazione per gli anziani anche nei provvedimenti economici e fiscali  in modo da  sostenere  il loro tenore di vita che spesso è molto modesto. Tanto più che il blocco della rivalutazione delle pensioni a 1500 euro – sottolinea Parrini – ha accentuato problemi economici, specie quando la pensione è l’unica in famiglia.

Il Segretario della Fap fiorentina chiede particolare attenzione alle situazioni di non autosufficienza ma anche  a tutte le fasce sociali  di anziani fragili: un’attenzione che deve riguardare  sia il campo economico sia quello socio-sanitario.

A questo proposito Parrini annuncia che sabato 5 ottobre dalle ore 15  all’Auditorium  pp Scolopi, Via Cavour,94  Firenze la Fap Acli ha organizzato il Convegno Artirti, artrosi osteoporosi. un’ iniziativa di particolare interesse per la popolazione anziana.

A questo proposito il Dott. Sandro Innocenti promotore dell’iniziativa  che ha come relatori numerosi medici sottolinea che “è bene far capire che malattie come artrosi, artrite e osteoporosi siano differenti fra loro: dietro una frase, alla vista, così ovvia sarebbe, al contrario, importante far capire i sintomi delle varie patologie al fine di riconoscerle senza dare informazioni sbagliate. Fatta questa premessa potremmo passare al fatto della prevenzione: i nostri associati devono capire che chiunque sia affetto da tali malattie, nella maggior parte dei casi, ha fatto errori nel suo stile di vita precedente“

Sergio Parrini e Sandro Innocenti aggiungono quindi “ Bisogna saper invecchiare sin da giovani tenendosi sempre in movimento e prestando molta attenzione all’alimentazione. Una vita sedentaria e le malattie derivanti da un regime alimentare totalmente sballato, come l’obesità ad esempio, fanno precipitare drasticamente la cronicità delle patologie tipiche della vecchiaia “.

Il Dott Innocenti medico consulente del Patronato Acli –  rileva poi che “per quanto concerne l’attività fisica l’ideale per le articolazioni non è tanto il fare sport stressanti e usuranti sul lungo periodo quanto farsi carico di buone e sani abitudini: una camminata di 5 km per 3 volte a settimana sarebbe infatti l’ideale per l’incombere degli anni. Dal punto di vista dell’alimentazione la dieta mediterranea rimane tutt’oggi l’opzione più valida per trarre dei benefici nel corso del tempo: grazie al suo scarso carico glicemico infatti essa può prevenire la cronicità di molte patologie”.

E il segretario della FAP conclude che il fine di questa iniziativa è quindi  “quello di effettuare un convegno illustrativo  e di chiarezza terminologica fra le varie malattie al fine di educare alla prevenzione e al corretto stile di vita da adottare per evitare sofferenze evitabili nel corso degli anni”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »