energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

La festa del patrono di Galleno Notizie dalla toscana

Fucecchio (Firenze) – Una piccola frazione orgogliosa delle proprie tradizioni e di una storia oramai millenaria, divisa in tre Comuni – Fucecchio, Santa Croce sull’Arno e Castelfranco di Sotto – e a metà tra due province, quelle di Firenze e di Pisa. E’ Galleno, che proprio domenica 29 giugno ha festeggiato il proprio santo patrono, San Pietro. La festa, con le celebrazioni religiose e il piccolo mercatino di beneficenza, è stata anche l’occasione per le tre amministrazioni comunali, nel quale si divide il territorio, di ritrovarsi e iniziare a programmare un’operazione di rilancio della frazione. Alle celebrazioni sono intervenuti Alessio Spinelli, sindaco di Fucecchio, Gabriele Toti, sindaco di Castelfranco di Sotto e Silvia Mazzetti, consigliere comunale di Santa Croce sull’Arno.

Forte della sua posizione lungo la via Francigena, prima stazione della diocesi di San Miniato lasciato il territorio lucchese, Galleno intende rilanciare le proprie potenzialità che sono strettamente connesse a quelle del turismo dei pellegrini che ogni anno percorrono l’antica via che da Roma conduceva in Francia.

La realizzazione di un piccolo punto di sosta dedicato proprio ai pellegrini è una delle proposte sul campo che le amministrazioni comunali stanno valutando.

Il sindaco di Fucecchio Alessio Spinelli crede fortmente in questo progetto e più in generale nel rilnacio della frazione. “Galleno, come le altre frazioni del nostro territorio che punteggiano le colline delle Cerbaie, ha potenzialità che dobbiamo cercare di sfruttare appieno – dice Spinelli. Nonostante le risorse economiche a disposizione non siano abbondanti possiamo e dobbiamo fare uno sforzo in questa direzione. Anche la bella festa che il paese ha organizzato ieri dimostra che ci sono risorse umane importanti che possono essere determinanti per il rilancio del paese. La presenza di associazioni come quella della Via Francigena o della Pro Loco, tanto per fare due esempi, e di un parroco costantemente impegnato come Don Udoji, ci fanno pensare che con il giusto sostegno delle amministrazioni comunali Galleno possa tirar fuori tutte le proprie potenzialità ancora inespresse. Da parte mia ci sarà il massimo sforzo in questa direzione”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »