energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Festival della cultura sportiva per la prima volta a Pistoia Notizie dalla toscana, Sport

Pistoia -Per la prima volta a Pistoia prende il via Sport, book & media, il festival della cultura sportiva in programma nell’ultimo weekend di marzo, da giovedì 28 a domenica 31 marzo. Per quattro giorni la città sarà il palcoscenico di incontri, conversazioni, presentazione di libri, iniziative sportive, una mostra fotografica, una rassegna di film e eventi per bambini con laboratori, storie raccontante, giochi da tavolo e yoga. Le iniziative si svolgeranno principalmente nella biblioteca San Giorgio ma anche in altri luoghi della città.

Tra i tanti partecipanti al festival figurano personaggi conosciuti al grande pubblico come lo scrittore e umorista Stefano Benni, la leggenda del ciclismo Francesco Moser, la campionessa mondiale di ciclismo Edita Pucinskaite; Ian Sagar, uno dei maggiori atleti europei di basket in carrozzina, Giusy Versace, atleta paralimpica, conduttrice televisiva e deputato, gli ex calciatori di serie A Sergio Brio, Enrico Albertosi, Claudio Desolati e Tarcisio Burgnich, il commissario tecnico della nazionale di ciclismo Davide Cassani, il decano dei giornalisti sportivi italiani Gian Paolo Ormezzano e il giornalista Marino Bartoletti.

Il festival vuole mettere al centro dell’attenzione il rapporto tra sport e narrazione, valorizzando il libro in contesti apparentemente più lontani dalla pratica della lettura e sottolineando nel fenomeno sportivo la capacità di creare mitologie popolari e relazioni sociali, modelli di comportamento e di identità collettiva.

Realizzato in collaborazione con case editrici, società e federazioni sportive e testate giornalistiche, col patrocinio del Coni Pistoia e del Comitato Paralimpico Toscano, il programma, curato da Stefano Fiori e Martino Baldi, offre uno spaccato del legame tra lo sport e le sue narrazioni che cerca di non dimenticare nessuno dei suoi aspetti: losport come impresa e come successo ma anche lo sport come strumento di inclusione e riscatto, lo sport delle prime pagine e lo sport delle strade secondarie, lo sport come specchio della società e lo sport come legame comunitario, lo sport che fa ridere e esultare e lo sport che fa soffrire, lo sport che esalta i primi e lo sport che non dimentica gli ultimi.

Nel programma sono presenti sia gli sport più popolari sia le discipline cosiddette minori e sono rappresentati sia lo sport maschile che quello femminile. Ci sono voci storiche del giornalismo sportivo e alcune tra le penne più interessanti del mondo dell’editoria sportiva. Presenti grandi giornalisti e uno scrittore di rilievo come Stefano Benni, che è stato capace di raccontare con il suo umorismo inverosimile, ma spesso più vero del vero, l’identità popolaresca da “bar sport”. Grande attenzione allo sport paralimpico, che culmina in un laboratorio in cui alcuni studenti pistoiesi normodotati sperimenteranno il basket in carrozzina sotto la guida dell’inglese Ian Sagar, bandiera della Briantea84 Cantù e uno dei maggiori atleti europei della specialità. Spazio anche ai più piccoli con eventi collaterali legati al mondo del cinema, della fotografia e del fumetto.

Il festival fa parte del percorso di promozione della lettura “Per tutti davvero” che Pistoia, nominata dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali “Città che legge” per il 2018 e il 2019, ha presentato al Centro per il libro e la lettura, ricevendo uno specifico finanziamento.

Foto: Edita Pucinskaite

Print Friendly, PDF & Email

Translate »