energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Festival delle Religioni: incontri con Minniti, Bartolo ed Englaro Cultura

Firenze – La terza edizione del Festival delle Religioni ideato da Francesca Campana Comparini, dopo il successo inaugurale – 6.000 persone al Nelson Mandela Forum per la straordinaria visita di Sua Santità il XIV Dalai Lama, Tenzin Gyatzo -, riprende e si sposta nel centro di Firenze.

Altri sei incontri in due giorni per parlare di cultura, valori e religioni con ospiti di rilievo nazionale e internazionale, come il Ministro degli Interni Marco Minniti, il medico di Lampedusa Pietro Bartolo e Beppino Englaro, padre di Eluana.

Il dialogo sulla religione e sull’identità rimane al centro e continua andando ad approfondire temi sensibili legati a domande, problematiche e valori del nostro tempo, grazie ai contributi di religiosi, accademici, storici, filosofi, giornalisti, medici e uomini di scienza.

Venerdì 22 settembre

Il primo incontro (ore 15.00, Gabinetto Viesseux / Sala Ferri) cercherà di concentrarsi sull’interrogativo “Chi sono”: i relatori saranno gli storici dell’arte Vittorio Sgarbi e Sergio Risaliti, accompagnati dal filosofo Sergio Givone. Un’occasione quindi per affrontare il tema del festival partendo dalle radici culturali e dal patrimonio culturale del nostro paese.

Il secondo incontro si svolgerà alle ore 16.30 presso la Moschea di Firenze: a partire dall’affermazione “Io sono”, moderati dal direttore del Corriere Fiorentino, Paolo Ermini, dialogheranno la professoressa Francesca Maria Corrao (Professore Ordinario di Lingua e Cultura Araba presso il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università LUISS di Roma), Don Alfredo Jacopozzi (sacerdote e docente presso la facoltà Teologica dell’Italia centrale), Daniela Misul (Comunità ebraica di Firenze) e Mohamed Bamoshmoosh (Comunità Islamica di Firenze).

Alle 17.30, sempre presso il Gabinetto Viesseux / Sala Ferri, si incontreranno invece Padre Bernardo Gianni, abate di San Miniato, e il professor Piergiorgio Odifreddi uno “scontro” sui temi della contemplazione e sulla ragione, una riflessione a più voci – moderata da Andrea Simoncini, Professore Ordinario di Diritto Costituzionale presso l’Università di Firenze – alla ricerca di un im-possibile incontro tra scienza e fede.

Sabato 23 settembre

L’ultimo giorno del Festival si apre al Cenacolo di Santa Croce, alle ore 11.00 con: “Religioni: occasione o ostacolo all’integrazione”, questo il titolo dell’incontro condotto da Lilli Gruber, che vedrà la presenza del Ministro degli Interni Marco Minniti e del Dott. Pietro Bartolo, medico fortemente impegnato a Lampedusa e sostenitore dell’accoglienza dei migranti.

Sempre presso il Cenacolo di Santa Croce, alle ore 15.00 la giornata prosegue con l’incontro “Fino a quando siamo?”: un appuntamento dedicato ai temi dell’etica, della nascita e del fine vita, che vedrà in dialogo Beppino Englaro, Padre Guidalberto Bormolini e Gian Paolo Donzelli, Professore ordinario presso il Dipartimento di Neuroscienze, Area del Farmaco e Salute del Bambino – Unifi. L’incontro sarà condotto da Annalisa Chirico, saggista e giornalista de Il Foglio.

L’ultimo appuntamento del Festival si terrà alle 16.30 alla Basilica di Santa Croce – Sala Maddalena, e affronterà lo scottante tema del rapporto tra guerra e religioni: i relatori – moderati dall’inviato speciale de Il Sole 24 Ore, Alberto Negri – saranno Ernesto Galli della Loggia (storico, editorialista del Corriere della Sera) e il professor Micheal Maffesoli (sociologo francese, docente presso la Sorbona di Parigi).

Foto: Marco Minniti

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »