energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Festival Puccini apre con Tosca, standing ovation per la Dessì Spettacoli

Torre del Lago Puccini (LU) – Teatro gremito per la serata inaugurale del 61° Festival Puccini con l’innovativa Tosca di Mimmo Paladino e la regia di Giorgio Ferrara. Standing ovation per Daniela Dessì che dopo l’interminabile applauso regala il bis dell’aria “Vissi d’arte”. Lunghi applausi per il direttore Valerio Galli, per Aquiles Machado Cavaradossi, Alberto Mastromarino Scarpia. Il ministro Dario Franceschini nel suo messaggio augurale: ““Il Festival Puccini è una di quelle eccellenze che danno prestigio all’Italia e contribuisce alla promozione culturale del nostro Paese”.

Il pubblico ha apprezzato l’esperimento dei grandi schermi collocati ai lati del palcoscenico per migliorare la fruizione dello spettacolo e consentire al pubblico di godere di primi piani sugli interpreti. C’era grande attesa per la messa in scena del nuovo allestimento di  Tosca firmato da Mimmo Paladino e Giorgio Ferarra per l’inaugurazione del 61° Festival Puccini.

A fare gli onori di casa il Presidente del Festival Alberto Veronesi con il sindaco di Viareggio  Giorgio Del Ghingaro che hanno accolto nel Giardino del Teatro gli ospiti della prima tra cui il Prefetto di Lucca Giovanna Cagliostro, Simonetta Puccini,  Adriana Asti, Kan Yasuda, Franco Fussi,  il maestro Alessio Vlad, la senatrice Manuela Granaiola,   Franco Mosca, Rosaria Gallucci, e tanti altri.

teatro PucciniPrima dell’inizio dello spettacolo il Maestro Veronesi ha condiviso con il pubblico il messaggio augurale
inviato  dal  Ministro per i Beni e le attività culturali Dario Franceschini: “Autorità e gentile pubblico, impegni istituzionali non mi consentono, come avrei desiderato di partecipare alla serata di apertura del 61° Festival di Torre del Lago. Giacomo Puccini è una figura di prima grandezza uno dei più importanti compositori italiani di ogni tempo la cui opera continua a sollecitare le emozioni, l’interesse e la sensibilità del pubblico. Si tratta di una di quelle eccellenze che danno prestigio all’Italia e contribuisce alla promozione culturale del nostro Paese. Ecco perché per l’Italia tutta e il territorio toscano valorizzare e ricordarne l’eredità non è solo un dovere ma anche una occasione, una chiave possibile per il presente e per
il futuro. Nel rivolgere a tutti voi il mio più caloroso saluto, auguro ogni successo alla serata resa ancora più suggestiva dall’allestimento di Mimmo Paladino”.

Un pubblico entusiasta gremiva il teatro e ha salutato con  calorosi applausi tutti i protagonisti dello spettacolo che ha  inaugurato la 61° edizione del Festival Puccini. Lo straordinario successo di Tosca non si fa attendere, sollecitata dal pubblico tra lunghi applausi a scena aperta, la splendida Daniela Dessì fa il bis di “Vissi d’arte” e viene applaudita dallo stesso Alberto Mastromarino in scena con  lei nel ruolo del perfido Scarpia. Il tenore Aquiles Machado, perfetto nel ruolo del pittore Cavaradossi, ha completato il cast dei protagonisti.
Giorgio Ferrara ha saputo guidare attraverso l’astrattismo di Paladino gli artisti mentre sul podio dell’Orchestra del Festival Puccini ha riscosso calorosi consensi la direzione di  Valerio Galli.

Completavano  il cast: nel ruolo di Angelotti Luigi Roni, Angelo Nardinocchi per il personaggio del Sagrestano, Ugo Tarquini nel ruolo di Spoletta, Pedro Carrillo come Carceriere, Velthur Tognoni nei panni di Sciarrone e i giovani talenti perfezionatisi all’Accademia di Canto del Festival Puccini.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »