energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Festival Puccini: Giorgio Battistelli nuovo direttore artistico Spettacoli

Viareggio – La Fondazione Festival Pucciniano ha affidato al compositore Giorgio Battistelli l’incarico di direttore artistico e al direttore d’orchestra Alberto Veronesi il ruolo di direttore musicale.

“Un nuovo assetto organizzativo e un rinnovato progetto culturale – dichiara la presidente Maria Laura Simonetti – come annunciato all’indomani della mia nomina per valorizzare e far crescere il grande patrimonio culturale e artistico del Festival Puccini di Torre del Lago. Un rinnovato corso per il Festival Puccini che intende aprirsi a nuove collaborazioni in ambito nazionale e regionale, oltre che con il territorio di riferimento, ma che guarda con interesse anche alla internazionalizzazione per favorire un maggiore promozione e l’esportazione delle sue produzioni”.

“Da oggi la Fondazione Festival Pucciniano –   dichiara il sindaco di Viareggio Giorgio Del Ghingaro – rafforza il proprio staff sotto la guida di una presidente e un Consiglio di Amministrazione motivati  e determinati. Una riorganizzazione che rappresenta una garanzia sotto il profilo qualitativo e che ha l’obiettivo di consolidare la proposta artistica e culturale di questo festival che orgogliosamente la città di Viareggio esprime”.

Giorgio Battistelli è autore contemporaneo fra i più affermati della scena musicale internazionale, uno dei compositori italiani più eseguiti al mondo, Accademico di Santa Cecilia, insignito del titolo di Chevalier de l’Ordre des Arts et des Lettres dal Ministero della Cultura Francese e di Commendatore dell’Ordine “al merito della Repubblica italiana”, è considerato uno degli artisti   tra i più vitali e produttivi degli ultimi decenni.

“Nel nostro Paese – questo il commento di Battistelli – ci sono centinaia di festival  ma pochi sono quelli  che riescono a sopravvivere perché in grado di esprimere  una identità ben definita e riconoscibile;  nell’ambito di un progetto a tappe che presenterò alla governance e che ancora devo condividere ritengo necessario impegnarsi con percorsi artistici in grado di far emergere per il Festival Puccini  orizzonti culturali che guardano ai giovani, alla creatività, a progetti registici per le opere del grande repertorio come sono quelle di Giacomo Puccini proiettati nel nostro tempo, ispirati anche alla creatività e ai linguaggi contemporanei”.

Foto: Giorgio Battistelli

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »