energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Fiamme Gialle, controllo su 12 imprese edili: 10 erano evasori totali Cronaca

Nuova brillante operazione delle Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Firenze: un vasto piano di controllo è stato messo in atto dalla guardia di Finanza su dodici imprese edili, operanti nel settore delle ristrutturazioni del patrimonio edilizio a favore di privati.

Un'operazione inserita nel contesto di un progetto pianificato dal Nucleo Speciale Entrate della Guardia di Finanza di Roma, che riguarda le forme di evasione realizzate in un settore per cui è prevista una detrazione di imposta in sede di dichiarazione dei redditi.

Le irregolarità riscontrate sono state numerose: 10 imprese non hanno presentato le dicharazioni dovute per le imposte dirette e Iva risultando così evasori totali, per un risultato di evasione accertata di 2milioni di euro di imposte dirette e 205mila euro di Iva. Un imprenditore è stato inoltre denunciato all'autorità giudiziaria per omessa dichiarazione dei ricavi.

 Le imprese controllate dalla GdF sono distribuite sull'intero territorio: 4 si trovano aFirenze ed hinterland, vale a dire 3 a Firenze e una a Lastra a Signa; 3 nell'Empolese-Val d'Elsa, esattamente 2 a Empoli e una a Castelfiorentino; 3 in Valdisieve – Valdarno, distribuite in questo modo, 2 a Pontassieve e una a Reggello; 2 in Mugello, di cui una a Borgo San Lorenzo e una a Vicchio.

Sulle 12  imprese controllate, 10 sono risultate evasori totali; 1, a Vicchio, evasore paratotale (ha presentato le dovute dichiarazioni fiscali ma ha sottratto a tassazione più del 50% dell'imponibile dichiarato); una ha presentato le dovute dichiarazioni ai fini delle imposte dirette ed Iva ma  ha omesso di indicare i compensi realmente percepiti. Quanto alla forma giuridica, 8 imprese edili sono ditte individuali, le restanti 4 sono società a responsabilità limitata gestite da italiani, tranne che per due ditte (una da un cittadino del Marocco e una da un cittadino dell'Albania). Gli importi evasi vanno da 25mila euro sino ad oltre 600mila euro. 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »