energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

La giunta fiorentina lancia nuovo piano del commercio, Oltrarno alla riscossa Cronaca

Firenze – E’ l’Oltrarno, la grande area su cui la giunta mette gli occhi per valorizzare e lanciare il suo nuovo piano del commercio. Un grande mercato, dunque, sulla riva sinistra, fatto da tanti eventi e occasioni, anche “sfilate” dalla riva destra, come ad esempio il Mercato di Natale che da Santa Croce si trasferirà (in via sperimentale, specifica l’amministrazione) in piazza del Carmine, giusto giusto per valorizzare la appena compiuta “liberazione” dalle auto.

Infittiscono anche gli appuntamenti, come spiega l’assessore allo Sviluppo economico del comune di Firenze: da 11 fiere promozionali si passa a 19, sintomo della vivacità commerciale del tessuto fiorentino. Del resto, il piano che coinvolge tante zone di Firenze con nuovi appuntamenti ha anche lo scopo di ampliare le possibilità per gli operatori, come nel caso di Campo di Marte.

Tornando in Oltrarno, la fiera di Santo Spirito si allarga e raddoppia diventando Fiera dell’Oltrarno: più postazioni, che passano da 114 a 140, e due piazze coinvolte. Non più solo piazza Santo Spirito e Borgo Tegolaio ma anche piazza del Carmine.

Secondo quanto precisa l’assessore, l’obiettivo cui mira la giunta è doppio: da un lato razionalizzare l’utilizzo commerciale di piazza Santo Spirito, dove potranno essere ospitati fino a 80 posteggi per garantire il rispetto delle norme di sicurezza per l’accesso dei mezzi di soccorso e le vie di fuga, dall’altro quello più complessivo della valorizzazione di piazza del Carmine che ospiterà fino a 60 operatori.
E, oltre al Mercato di Natale tedesco, in piazza del Carmine arriva anche ‘Carmine in fiera’ e la Rassegna enogastronomica di novembre con 25 operatori, mentre si consolida dopo la sperimentazione del 2014 ‘Artour Il Bello in piazza’.

Ma altre novità sono in serbo anche per piazza Santissima Annunziata, dove si consolidano la Fiera Marzolina (20 operatori), la Fiera Manodopera (24 operatori), La Fierucola (80 operatori) e arriva il Mercato internazionale di Firenze (70 operatori).
Ancora, entrano nel piano del commercio anche lo Slow Market in piazza Santa Maria Novella con 20 operatori, Campo di Marte in Fiera in viale Paoli e viale Manfredo Fanti con 300 operatori e si allarga la Fiera di Primavera del Campo di Marte che passa da 290 a 310 postazioni.

Inoltre da sottolineare il consolidamento di ‘Campagna amica’ ogni martedì in piazza Dalla Piccola
con 20 operatori, Isolottissima (86 operatori) e Natale a Novoli (100 operatori). Per quanto riguarda i mercati, trasloca in via Lungo le mura di Santa Rosa il mercato giornaliero rionale di piazza de’ Nerli.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »