energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Fiesole punta sul turismo esperienziale Turismo

Due bandi della Regione Toscana aggiudicati da Fiesole per diventare una città sempre più “a portata di turista”. Al primo bando è stato presentato il progetto “Dal prodotto turistico globale al prodotto esperienza turistica autentica: il caso pilota del turismo rurale integrato sulle colline di Firenze”: con questo un gruppo d’aziende fiesolane, costituitesi per l’occasione in Associazione Temporanea d’Imprese con capofila la Fattoria di Maiano e sostenute dal Comune di Fiesole, ha ottenuto il contributo regionale. Il secondo finanziamento è venuto, invece, dall’Osservatorio Turistico di Destinazione (ODT) giunto alla sua seconda fase.

Il progetto del turismo esperienziale, redatto in collaborazione con il CIRT (Centro Interuniversitario di Ricerca sul Turismo dell’Università degli Studi di Firenze), la Fattoria di Maiano Srl e l’Holidays Village Srl come partner principali e il Comune di Fiesole, si propone di creare una serie di offerte tematiche che portino, da una parte, a dare risposte innovative e convincenti a favore di una domanda turistica sempre più esigente e dinamica e, dall’altra, a promuovere un’offerta turistica originale ed identitaria alla scoperta del territorio agreste di Fiesole. Itinerari e attività che vedranno protagoniste e coinvolte le strutture recettive e che hanno l’obiettivo di rendere le iniziative come vere e proprie esperienze integrate col territorio, basate sulla valorizzazione delle tradizioni proprie del luogo di ospitalità e indirizzate a soddisfare una domanda turistica alla ricerca di originalità e autenticità. Il territorio Fiesolano si vuole offrire come una “esperienza turistica unica” da vivere in modo personale e partecipativo e dove il turista possa sviluppare sensazioni ed emozioni tali da rappresentare un valore aggiunto alla propria vacanza.

La seconda fase dell’ODT ha lo scopo di analizzare e mettere in rete i dati delle misurazioni di competitività e sostenibilità del territorio comunale. Questo processo, iniziato con l’avvio dell’Osservatorio Turistico di Destinazione e la creazione della consulta denominata Panel d’Indirizzo, secondo il modello  proposto dalla Rete delle Regioni Europee (NECSTouR) in attuazione dell’Agenda Europea COM, ha ora lo scopo di condividere, tramite apposita piattaforma informatica, la misurazione dei dati relativi alla dieci tematiche (impatto dei trasporti, qualità della vita dei residenti e dei turisti, qualità del lavoro, destagionalizzazione, tutela attiva del patrimonio culturale, ambientale e delle identità di destinazione, riduzione e ottimizzazione dell’utilizzo delle risorse naturali con particolare riferimento all’acqua, consumo di energia e gestione dei rifiuti) individuate come capisaldi per la gestione competitiva e sostenibile delle destinazioni turistiche al fine di consolidare in una rete l’esperienza di Comuni come quello di Fiesole che ha scelto questa strada per il proprio sviluppo turistico.

L’aggiudicazione del finanziamento legato ai due bandi permetterà al Comune di Fiesole di continuare la strada intrapresa ormai da anni di sviluppare un turismo sempre più vicino alle richieste dell’utente e di costruire una piattaforma di lavoro anche per gli anni futuri. COM

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »