energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

FIGC: le decisioni della Disciplinare Sport

A campionati ormai fermi e con solo alcuni spareggi da concludere, la Giustizia Sportiva si è concentrata principalmente sulla valutazione dei ricorsi presentati dalla Società toscane. (Leggi anche: Promozione: annullata la finale Play-Off)
Da Comunicato Ufficiale CRT n.64 del 16 Maggio, si rileva che: nel Campionato d'Eccellenza il San Donato Tavarnelle vede respingere il proprio reclamo avverso la squalifica di Ruben Licciardi – risalente al mese scorso; 3 giornate – ottenuta perché “espulso per fallo di gioco alla notifica si rivolgeva in maniera irriguardosa nei confronti del D.G.”. La corposa e pur abile difesa della società gialloblu le ha consentito, tuttavia, di ottenere uno sconto nella sanzione. Dai 3000 Euro di multa per "lancio di un fumogeno prima dell’inizio della gara. Recidiva per lancio e scoppio di materiale pirotecnico all’interno dell’impianto" (Leggi il referto completo), la Commissione Disciplinare è passata a una sanzione di 2.500 Euro.
Poca cosa negli spareggi Play-Off del campionato Promozione, dove risulta solo una squalifica fino al prossimo 15 Giugno a carico di un dirigente del Cuoiopelli. (I Play-Off di Promozione)
In Terza Categoria devono essere completamente riviste le cause che hanno portato a una lunga squalifica (fino al 17 Ottobre 2014) il giocatore del Calasanzio Andrea R.. Il calciatore, riportava il referto precedente, "a seguito di un’ammonizione ricevuta metteva la mano sulla testa del D.G. scuotendola energicamente e, mentre gli mostrava il cartellino, gli tirava un colpo sulla mano facendo cadere in terra il cartellino stesso. Di poi minacciava l’arbitro”.
Versione che lo stesso Direttore di Gara ha cambiato nel supplemento di rapporto: "in relazione all’episodio della mano sulla testa, modificava la sua versione che originariamente era indicata con 'metteva la mano sulla testa scuotendola energicamente' in 'mi poggiava la mano sulla testa scuotendola leggermente', confermando tuttavia la volontarietà del gesto riferito alla caduta del cartellino".
La Commissione ha quindi riesaminato il caso, ha provveduto a cassare la decisione del Giudice Sportivo e a stipularne una nuova e "meno severa". Il giocatore resterà fuori fino al 17 Aprile 2014.

Notizie anche dai Giovanissimi Regionali, nel Torneo 2° Anniversario risalente all'estate scorsa. Il Lanciotto Campi ha presentato un lungo reclamo per un'altrettanto lunga serie di squalifiche comminate a giocatori e dirigenti per i tanti disordini verificatisi durante e dopo la gara (con intervento dei Carabinieri al fine di scortare l'arbitro alla propria macchina). Solo al dirigente, però, è stata ridotta la pena (dal 29 Giugno 2017, a una misura di 3 anni e 6 mesi). Confermate invece le squalifiche ai giocatori, che andavano dalle 2 settimane ai 6 mesi e 1 giorno.

Infine, un'ultima squalifica grave rilevata nel campionato C2 di Calcio a 5, dove un giocatore del DLF Firenze "allontanato per aver offeso i DD.GG., a fine gara reiterava le offese. Di poi colpiva, in rapida successione, i due arbitri con due violenti calci alla caviglia provocando ad entrambi momentaneo dolore".

Alessandro Testa

Print Friendly, PDF & Email

Translate »