energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Figline e Incisa Valdarno: il 2015 sarà l’anno delle piazze Notizie dalla toscana

Figline Valdarno (Firenze) – Il 2015 a Figline e Incisa sarà l’anno delle piazze. Un anno decisivo per i centri storici, in cui si inizierà ad investire con una serie di interventi che riguarderanno il decoro e l’arredo urbano, l’illuminazione, la viabilità ciclabile.

“L’obiettivo dei nostri interventi è chiaro – ha spiegato il sindaco, Giulia Mugnai – dobbiamo riportare le persone nelle nostre piazze. Per raggiungerlo noi investiremo risorse, proporremo idee e ci auguriamo che lo stesso entusiasmo e la stessa vitalità contagino chi vive i nostri centri storici, chi ci lavora e chi ci abita. Ma soprattutto vogliamo innescare un meccanismo virtuoso che faccia gravitare sui centri storici investimenti non solo pubblici, ma anche di privati, perché tornare a vivere i centri storici è un vantaggio per tutta la comunità”.

A Figline il primo intervento sarà il potenziamento dell’impianto di illuminazione in corso Mazzini e corso Matteotti: già entro la fine del 2014 saranno sostituite plafoniere e corpi illuminanti per una spesa di 15mila euro. L’Amministrazione ha inoltre già stanziato 100mila euro nel 2015 e altrettanti nel 2016 per realizzare progetti di arredo urbano che valorizzino la piazza, inseriti in un contesto di ridisegno del mercato cittadino. Infine saranno studiati vari accorgimenti per favorire la mobilità ciclabile, in particolare istituendo vere e proprie “zone 30” valutando il metodo di intervento più idoneo strada per strada. In virtù di queste idee progettuali, entro il 31 dicembre l’Amministrazione individuerà un progettista che dia concretamente un nuovo volto alla piazza di Figline.

A Incisa invece si partirà dal progetto di piazza Santa Lucia. Qui è prevista la realizzazione di una grande area centrale rialzata in cui far dialogare luci ed innovativi elementi di arredo, per un investimento di circa 150mila euro. L’altro intervento interessa l’area del vecchio stadio di via Olimpia: in questo caso ci sono 350mila euro nel 2015 e 300mila nel 2016 per realizzare un nuovo spazio verde, un parcheggio e sostituire il campo da gioco attuale con un campo più piccolo in sintetico.

Infine c’è il Matassino. Anche in questo caso l’obiettivo dell’Amministrazione comunale è di rivitalizzare e regolamentare la zona di piazza Don Minzoni, individuando una nuova soluzione di sosta e viabilità che permetta di far coesistere le esigenze di esercenti, ambulanti e residenti.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »