energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Filippeschi sull’approvazione del PIT: potenziare i collegamenti Firenze-Pisa Politica

Pisa – «Votata la variante al Pit, respinta l’osservazione dell’Enac per l’allungamento della pista a 2400 metri e confermata monodirezionale e senza bretella di rullaggio, come noi avevamo chiesto con forza va fatto un altro passo necessario: la Toscana, intesa come un insieme fatto di regione e comuni interessati, deve chiedere al Governo e all’Enac di rispettare le sue scelte e di programmare gli interventi entro un preciso quadro di regole, su un unico tavolo di confronto. Quelle urbanistico-ambientali e di sicurezza, quelle già in vigore e quelle da affermare». E’ il primo commento del Sindaco di Pisa Marco Filippeschi sull’approvazione della variante al Pit, votata questo pomeriggio (mercoledi 16 luglio) dal consiglio regionale.

«Credo che con questo impegno si potranno allineare e garantire interessi diversi e visioni differenti, emerse anche dal dibattito contrastato del consiglio regionale, in un unico sistema aeroportuale e infrastrutturale toscano – ha proseguito-. Emerge chiaro come la possibile concorrenza sia determinata anche dalla capacità delle piste di volo e che non può essere demandato solo al privato che oggi detiene la maggioranza nelle società di gestione il perseguimento dell’equilibrio del sistema .E’ anche il momento – ha concluso Filippeschi – di rilanciare con forza l’iniziativa per l’ammodernamento del collegamento ferroviario fra Firenze e Pisa, fra la città metropolitana della Toscana centrale e l’area vasta costiera. Questa è una priorità, è un obiettivo non secondo a nessun altro raggiungibile con investimenti già sostenibili».

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »