energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Finale Calcio Storico, la vittoria incorona i Bianchi Breaking news, Cronaca

Firenze – Con un’incredibile, ultima caccia i Bianchi vanno a vincere, per la terza volta consecutiva, la finale del Calcio Storico, giocata oggi, come da tradizione, nel giorno di San Giovanni Battista, il patrono della città del giglio.

Una partita piena di emozioni, con gli ultimi, convulsi minuti che hanno visto prima un incredibile sorpasso da parte dei Rossi (cinque cacce e mezzo a cinque), poi un’altrettanto incredibile lancio da parte dei Bianchi, che ha segnato la caccia vincente. Sei cacce per i Bianchi di Santo Spirito contro le cinque e mezzo dei Rossi. Mezza caccia che vale la vittoria.

Una partita non solo corretta, ma anche giocata a livelli altissimi di agonismo e tecnica, dopo le polemiche della partita scorsa fra Bianchi e Azzurri.

La partita al cardiopalmo è stata giocata davanti a migliaia di persone, con il ministro allo sport Luca Lotti in tribuna in veste di  ‘magnifico messere’. Una partita, quella del Calcio Storico, che rappresenta la sfida giocata dai fiorentini nel 1503. Una sfida gettata in faccia alle truppe dell’imperatore Carlo V che tenevano sotto assedio la città. E così stasera il tradizionale premio, la vitella di razza chianina, andrà ad “acquartierarsi” in Oltrarno.

vittoria bianchi 2017 bStasera lungarni blindati per i tradizionali “Fòchi di San Giovanni“, che vedranno per la prima volta nella loro storia un tetto massimo di spettatori sui Lungarni (non più di ventimila, accesso solo a piedi), varchi presidiati, solo 4 punti di accesso,  lungarno della Zecca, lungarno alle Grazie, lungarno Cellini e lungarno Serristori, con controlli e tanto di cartine con punti di fuga consegnate nelle mani dei partecipanti. Alle 22, prenderà il via lo spettacolo pirotecnico. 

 

 

 

 

 

vittoira dei bianchi 2017 a

 

vittoria bianchi 2017

     vittoria bianchi 2017 a

vittori a bianchi 10

vittoria bianchi 2017 b

 

 

 

 

 

 

 

Foto: Luca Grillandini
   

Print Friendly, PDF & Email

Translate »