energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Finali campionato Primavera: Fiorentina-Chievo 8-9 dopo i rigori Sport

Firenze – E’ il Chievo a qualificarsi per la finale scudetto del campionato Primavera perr aver eliminato stasera la Fiorentina. Quindi saranno i veneti mercoledi prossimo allo stadio di Rimini (ore 21) ad affrontare il Torino che si era qualificato per questa finale battendo la Lazio per 4 a 3 dopo i tempi supplementari.

Stasera l’eliminazione della Fiorentina è arrivata quando tutto lasciava credere che fossero invece i viola ad accedere alla finalissima. Ed è arrivata a conclusione di una partita combattuta e caratterizzata da due espulsioni entrambi per il Chievo il giocatore Alimi e l’allenatore Nicolato; un rigore a favore dei viola realizzato da Fazzi; sei ammoniti (tre per parte); 17 reti.

Tempi regolamentari. Chievo avanti di una rete al riposo. Nella ripresa la Fiorentina prima pareggiava, poi passava in vantaggio grazie anche ad un rigore; mentre il Chievo era rimasto in dieci per l’espulsione di Alimi. Ma ad una decina di minuti alla fine inaspettatamente il Chievo tornava in parità.

Tempi supplementari. La Fiorentina andava subito in vantaggio. A quel punto sembrava fossero proprio i viola ad accedere alla finalissima sia perché erano andati in vantaggio sia perché i veneti, in inferiorità numerica, non davano l’impressione di poter tornare ancora in parità. Invece grazie ad un’autorete di Berardi alla fine del secondo tempo supplementare riuscivano nell’impresa ritenuta quasi impossibile.

Ed allora la parola ai rigori. In parità ancora dopo i cinque tiri dal dischetto regolamentari. Al sesto tiro il viola Petriccione sbagliava, mentre il veneto Magri andava a bersaglio. E così era il Chievo ad esultare. Peccato per la Fiorentina. Comunque la squadra viola chiude la stagione con un bilancio sicuramente positivo. Seconda dietro la Lazio nella regular season; ; eliminata solo ai quarti di finale nel Torneo di Viareggio; finalissima nella coppa Italia perduta contro la Lazio. Senza contare i diversi tornei disputati e vinti durante l’annata 2013-2014. Insomma è stata una stagione davvero positiva.

Stasera nella partita contro il Chievo al fischio d’avvio rispetto alla formazione opposta al Palermo nei quarti di finale, una sola novità nei viola : nel ruolo di terzino destro Papini al posto di Berardi.

Cronaca
In apertura occasione per il Chievo con il brasiliano Victor Da Silva, “gioiello” degli scaligeri, capocannoniere del campionato con 19 reti su 22 presenze, che, per un soffio in scivolata, non riusciva a colpire la palla ad un passo dalla porta viola.

Nei primi venti minuti prevalenza territoriale dei veneti. Chievo in pressing; Fiorentina in difesa che allentava la pressione scattando in contropiede. Molto gioco, molti fraseggi, ma pochi i rischi per le due porte. Una conclusione di Gondo, una di Golin; sull’altro fronte una di Alimi ed una di Da Silva.

Al 37’ Chievo in vantaggio. Cross da destra di Steffe, palla in area viola. Alimi (sette gol in campionato) di sinistro di piatto metteva a segno. La palla entrava in rete passando tra due difensori e con il portiere viola che riusciva solo a toccarla. Al riposo uno a zero per i veneti.

Fiorentina subito in avanti con più determinazione. Colpo di testa di Gondo (5’), palla sopra la traversa. Subito dopo Bertolacci risolveva, con un’uscita volante, una critica situazione per i viola. Una ripresa con più agonismo e meno tattica.

Al 9’ pareggio viola. Tiro in porta di Gondo corta respinta del portiere, pronto a intercettare la palla Madrigali tiro da distanza corta e facile rete. Uno a uno.

Un minuto dopo fallo di Alimi, per lui seconda ammonizione, quindi espulsione. Chievo in dieci. La situazione si capovolgeva. Veneti con qualche problema; viola che prendevano il comando della partita.

Ed al 27’s.t. un rigore per la Fiorentina. Gulin entrava in area ostacolato, ma non troppo, da Belletti. L’arbitro decretava molto generosamente il rigore. Dal dischetto tiro di Fazzi e rete. E gol. Due a uno per i viola. Gran tiro di Capezzi e strepitosa parata del portiere del Chievo.

Al 35’ pareggio del Chievo. Yamga, appena entrato, con un preciso esterno di sinistro dal limite dell’area, segnava con una palla raso terra che entrava sfiorando il palo alla destra di Bertolacci. Due a due. E su questo pareggio si chiudevano i tempi regolamentari.

Primo tempo supplementare. Al 2’ angolo per i viola. Calciava Capezzi, palla spiovente in area testa di Madrigali e rete. Doppietta per il difensore viola. Dunque tre a due per la Fiorentina.

Secondo tempo supplementare. La fatica affiorava in tutti i giocatori. Ma il ritmo restava sostenuto. Ed al 3’secondo tempo supplementare il Chievo pareggiava grazie ad una autorete di Berardi in mischia. Tre a tre. Di nuovo parità. Il Chievo, insomma, recuperava lo svantaggio per due volte benché in dieci. E Bertolacci poi “salvava” la rete viola con una bellissima parata. E così finiva anche il secondo tempo supplementare in parità : tre a tre.

Ed ora i rigori. I cinque regolamentari per squadra tutti realizzati. Per la Fiorentina segnavano Empereur, Bangu, Fazzi, Peralta e Gondo. Per il Chievo : Da Silva, Yamga, Gatto, Troiani e Sane. Quindi ancora parità. Ora rigori ad oltranza. Va sul dischetto Petriccione calcia, ma il portiere del Chievo parava. Al tiro Magri e andava in gol. Dunque Chievo promosso alla finale.

Per il calcio giovanile c’è da aggiungere che Lorenzo Venuti, difensore della squadra Primavera della Fiorentina, assente da alcune settimane a causa di un trauma ad un ginocchio, è stato sottoposto ad intervento chirurgico presso la clinica Villa Stuart a Roma. Dopo la sosta estiva Venuti dovrebbe tornare in gruppo.

 

FIORENTINA-CHIEVO 8-9 dopo i rigori
Tempi regolamentari 2-2 (primo tempo 1 a 0 per il Chievo)
Tempi supplementari 3 a 3 (3 a 2 nel primo tempo per la Fiorentina)
Rigori 6 a 5 per il Chievo.

MARCATORI : Alimi (C.) al 37’ p.t.; Madrigali (F.) al 9’s.t., Fazzi su rigore al 27’s.t.; Yamga al 35’s.t. Tempi supplementari. Al 2’p.t. Madrigali; al 3’s.t. autorete di Berardi.

FIORENTINA (4-3-3) : Bertolacci; Papini (dal 5’p.t.s. Berardi), Madrigali, Empereur, Zanon (dal 1’p.t.s. Mancini); Petriccione, Bangu, Capezzi; Gulin (dal 37’s.t. Peralta), Gondo, Fazzi.

All. Leonardo Semplici

CHIEVO (3-5-2) : Moschin; Aldrovandi (dal 29’s.t. Gatto), Steffe (dal 14’s.t.s. Rasak), Magri; Messetti (dal 30’s.t. Yamga), Brunetti, Mbaye, Sane, Troiani; Alimi, Da Silva.

All. Paolo Nicolato

ARBITRO : Tardino di Milano.

NOTE – Spettatori 1100 tra i quali i dirigenti viola Eduardo Macia e Vincenzo Vergine. Espulso Alimi 10’s.t. per doppia ammonizione. Espulso anche l’allenatore del Chievo Nicolato per vibranti proteste per l’operato dell’arbitro. Ammoniti Mbaye, Da Silva e Troiani(C.); Fazzi, Capezzi e Petriccione (F.). Calci d’angolo 11 a 5 per la Fiorentina.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »