energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

“Finanziamenti diretti” europei, cosa sono, come vengono erogati e a chi Economia

Firenze – I “finanziamenti diretti” emanati, gestiti e controllati direttamente dalla Commissione europea di Bruxelles, sono conosciuti anche come “programmi comunitari” attraverso i loro acronimi (Horizon2020, Cosme, ecc.) e sono destinati a finanziare progetti riguardanti diversi settori, come la ricerca e lo sviluppo tecnologico, l’innovazione, la cultura e l’ambiente .

I finanziamenti diretti sono delle vere potenzialità create a sostegno delle varie politiche comunitarie che, se sfruttate a pieno possono far raggiungere vantaggi economici da una parte e notevoli incrementi delle conoscenze, dall’altra.

La loro natura non prevede la possibilità di realizzare investimenti in opere a carattere strutturale (se non in casi specifici e importi limitati) o in attività a livello nazionale o locale le quali ricadono in gran parte nelle competenze dei fondi strutturali. Permette invece, attraverso la costituzione di partenariati tra enti, imprese e associazioni no-profit, sia pubblici che privati in Stati membri diversi, di attuare progetti di elevato interesse innovativo, incentivando la collaborazione e coordinando gli sforzi.

Tutti i “programmi comunitari in via diretta” erogano le proprie risorse mediante due modalità: la prima modalità (call for proposal) prevede che il progetto debba essere presentato mediante un partenariato (almeno tre partner provenienti da diversi Stati membri) e seguendo una serie di linee guida molto precise a complesse. La seconda modalità (call for tender) prevede l’assegnazione di un budget a conclusione di una gara d’appalto.

Le piccole e medie imprese sono tra i soggetti che a pieno titolo possono presentare progetti per ottenere “finanziamenti diretti” alla Commissione di Bruxelles. I contributi vengono accordati sempre a fondo perduto e coprono percentuali che vanno mediamente dal 50% all’80% del costo del progetto. I massimali di finanziamento sono generalmente riportati negli inviti a presentare proposte.

La parte del budget non coperta dal sostegno Ue deve necessariamente essere cofinanziata dai partners del progetto stesso. Per partecipare alle opportunità offerte dall’Ue in via diretta è necessario:

in primo luogo, conoscere e informarsi sui programmi che li istituiscono.

– in secondo luogo, individuare gli inviti o i bandi (call for proposal o call for tender) che la Commissione europea emana, le linee guida e tutta la documentazione utile per la presentazione di un progetto.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »