energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Fine anno di rapine in casa in Toscana Notizie dalla toscana

I carabinieri di Firenze hanno messo a segno oggi, 31 dicembre, tre arresti e recuperato un’auto rubata. Ignoti si sono introdotti in un’abitazione di Peretola, nella periferia nord della città, ed hanno rubato un IPhone, un NetBook e del denaro per poi fuggire a bordo della Lancia Musa del proprietario di casa. In pochi minuti, però, i carabinieri hanno localizzato il veicolo grazie al sistema antifurto e l’hanno restituito al legittimo proprietario. Arrestati, invece, un algerino ed un francese che stavano rubando oggetti per un totale di circa 200 euro in un centro commerciale di via Erbosa ed una donna serba che era uscita senza pagare alla cassa 300 euro di spesa in un supermercato di via Canova. Nella notte, invece, a Viareggio (Lucca) è stata la polizia stradale a denunciare due uomini di Carrara (Massa Carrara) per detenzione illegale di strumenti atti ad offendere. I due, un trentanovenne ed un quarantenne, sono stati fermati al casello della A12 di Viareggio per un normale controllo ed a bordo della loro Citroen C3 gli agenti della Polstrada hanno rinvenuto una scimitarra, un pugnale ed una spranga di ferro. I due viaggiatori si sono giustificati dicendo che stavano andando in discoteca, ma non hanno saputo spiegare perché avessero a bordo le armi e la spranga, che sono state sequestrate. Si cercano ancora, infine, i ladri che hanno messo a segno due rapine a Tavola (Prato) e Carmignano (Prato) a danni di cinesi. In entrambi i casi i banditi si sono introdotti nelle abitazioni e si sono fatti consegnare denaro e gioielli dalle persone che erano in casa. A Tavola sono stati quattro nordafricani a mettere a segno il colpo. La rapina è avvenuta davanti agli occhi di un minorenne ed è stata particolarmente spietata in quanto il padrone di casa è stato aggredito e colpito alla testa dopo essere stato immobilizzato. A Carmignano, invece, sono stati tre cinesi a rapinare un loro connazionale minorenne che era solo in casa ed a portare via dall’appartamento un cellulare e 2.000 euro in contanti.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »