energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Fine settimana di iniziative al Museo di Palazzo Pretorio Notizie dalla toscana

Prato –  Un dialogo fra opere d’arte, parole e musica nel segno della bellezza. È la trama di un racconto che si snoda fra le sale del Museo di Palazzo Pretorio nei due appuntamenti in programma nel fine settimana. Mentre sabato 3 dicembre il medico e appassionato botanico Giovanni Gestri guiderà gli ospiti in una sorta di passeggiata botanica alla scoperta della vegetazione ritratta nei dipinti di Filippo Lippi, domenica 4 dicembre sarà la voce di Patrizia Bovi, insieme all’arpa barocca di Katerina Ghannudi, ad intrecciare una «sacra conversazione» con le grandi pale d’altare custodite al primo piano, un evento realizzato in collaborazione con la Camerata Strumentale “Città di Prato”.

L’incontro con Giovanni Gestri (sabato 3 dicembre ore 16 nella sala della Spezieria) vuol essere un viaggio all’interno di due opere di Filippo Lippi, La Natività La Madonna della cintola, per approfondire la conoscenza delle piante e dei fiori riprodotti. Un percorso di scoperta delle specie vegetali presenti e dei significati simbolici a cui alludono. Un’interessante conferenza che apre a inaspettate riflessioni e piacevoli sorprese. L’iniziativa è a ingresso gratuito fino a esaurimento posti.

Si inserisce invece nella sezione Pretorio Musica l’appuntamento, promosso in collaborazione con la Camerata Strumentale per domenica 4 dicembre (ore 16), che vede protagoniste due interpreti d’eccezione come Patrizia Bovi e Katerina Ghannudi in Voci – Storie di donne, mistiche, visionarie. Una scenografia di impatto, con al centro le grandi pale di Filippo e Filippino Lippi e di altri grandi maestri, per uno spettacolo suggestivo dove note e voce annodano i fili di una storia universale di gioia e dolore. Una conversazione nella quale rivive il canto antico della tradizione popolare del Mediterraneo di tante madri dolorose, un viaggio nel tempo e nello spazio fra le ninne nanne della tradizione ebraica sefardita, i canti del nostro meridione, quelli catalani e castigliani e dalla lauda francescana del Duecento alle accensioni mistiche della grande Badessa Hildegard von Bingen, fino al capolavoro di Tarquinio Merula, la Canzonetta spirituale sopra la nanna,  trasfigurazione secentesca del canto popolare e della Natività, in perfetta analogia coi tesori  custoditi nello scrigno artistico più caro ai pratesi e alla loro storia di civiltà. Prenotazione obbligatoria, fino a esaurimento dei posti disponibili, al numero 0574/1837860.

Sempre nel fine settimana, per meglio godere del patrimonio di opere custodite a Palazzo Pretorio è possibile usufruire delle visite guidate che sabato 3 e domenica 4 dicembre sono proposte alle 17. Oltre al biglietto d’ingresso è richiesto solo un supplemento di 4 euro.

 

Foto: Katerina Ghannudi

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »