energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Fiorentina: a Pescara vittoria senza gioco all’ultimo respiro Sport

Firenze – La Fiorentina batte il Pescara 2-1 in pieno recupero grazie alla doppietta di Tello che porta 3 punti fondamentali in casa viola. Brutta gara di Borja e compagni, passati in svantaggio nel primo tempo col gol di Caprari a causa dell’ennesima amnesia difensiva e che solo grazie a una bella dose di fortuna riescono a non uscire con le ossa rotte contro una squadra davvero scarsa.

E le assenze non posso giustificare una prestazione al di sotto delle attese, con pochi tiri in porta ed il solito sterile possesso palla in orizzontale che porta solo qualche buon cross dal fondo. Male sopratutto coloro che dovrebbero dare qualità ai viola, con un Badelj lento e impacciato in cabina di regia, Vecino e Borja lontani parenti dei giocatori apprezzati l’anno scorso e Ilicic troppo impreciso in quello che è il suo marchio di fabbrica, la conclusione da fuori.

Davvero troppo basso il livello di gioco espresso e preoccupante l’approccio ad una gara che era fondamentale per il proseguo della stagione, poche idee e troppi errori contro la compagine di Oddo oramai virtualmente retrocessa e con i tifosi in contestazione. Alla fine c’ha pensato Tello, prima con un capolavoro di tiro al set e poi con un cross sbagliato finito direttamente in rete al 94esimo, grazie anche a 5 minuti di recupero difficilmente spiegabili.

Ma alla fine la vittoria è arrivata, necessaria, per proiettare la Fiorentina in zona Uefa a pari punti del Milan ( che ha però una partita da giocare) e a ridosso della Lazio, a sole tre lunghezze. Certo è che, se la classifiche sorride alla squadra di Sousa, le continue amnesie e la mancanza di continuità fanno presagire un campionato complicato visto anche lo stato di forma delle dirette avversarie.

Sousa guarda il bicchiere mezzo pieno: “L’approccio è stato buono, e il nostro avversario ci ha aspettato molto bassi in blocco. Dovevamo controllare meglio le transizioni nel primo tempo, per dare più velocità al nostro gioco e provare le combinazioni. Anche fare quello che abbiamo fatto poi nel secondo, quando ci siamo avvicinati all’area, circolando la palla più veloci e provando più cross. Ho detto di andare in uno contro uno sulle corsie esterne per creare opportunità, e l’abbiamo fatto. Siamo più vicini alla zona Uefa ed è importante. Lavoriamo per vincere, i ragazzi hanno dimostrato che l’atteggiamento e la voglia di vincere ci possono premiare per essere più competitivi. Chiesa? Non mi voglio ripetere. Dall’inizio sono convinto che non ha solo valori tecnici, ma anche umani che abbracciano la bandiera della Fiorentina. I ragazzi lo spingono per continuare a crescere. Adesso abbiamo anche Saponara, aspetto di inserirlo per le sue caratteristiche. Piano piano si accorgerà delle nostre dinamiche, per interagire al meglio. Ha buon inserimento e tecnica, e sa fare gol. Le caratteristiche dei nostri playmaker non sono di area. Avanzare Vecino ci ha dato più possibilità di fare una buona circolazione per l’uno contro uno. Abbiamo faticato, è vero ma basta vincere. Lavoriamo per migliorare la convinzione. E di tirare più in porta quando troviamo difese basse abbiamo giocatori ideali per farlo. Ilicic le ha, anche se oggi non è stato determinante”.

Anche Borja Valero, stasera capitano per l’assenza di Gonzalo, ha analizzato il match: “Tre punti importanti soprattutto per la sofferenza. Abbiamo preso gol in contropiede, dovevamo credere nel palleggio e alla fine ce l’abbiamo fatta. Loro si son messi tutti dietro e chiudevano bene tutti gli spazi. Hanno corso tantissimo. Noi siamo stati pazienti e abbiamo gestito bene la situazione. Non è la prima volta. È un passo avanti quello di stasera”.

Adesso testa alla prossima gara di campionato a Roma contro i giallorossi in corsa per lo scudetto. Una partita difficilissima per i viola che recupereranno giocatori importanti come Bernardeschi, Astori Kalinic e forse Rodriguez, tutti titolari fondamentali per tentare l’impresa.

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »