energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Fiorentina all’esame di maturità, Montella potrebbe giocare l’asso Gilardino Sport

Firenze – Allenamento di rifinitura per la Fiorentina questa mattina al centro sportivo prima del trasferimento in treno alla volta di Roma. Nessuna conferenza stampa per Vincenzo Montella che ha parlato solo attraverso il sito ufficiale della società viola. Sara’ la gara piu’ difficile, cosi commenta l’allenatore, quella contro la Lazio di domani sera ore 19 all’Olimpico: “Siamo pronti sarà una partita difficile, forse la più difficile di questo mini ciclo perché incontriamo una squadra in salute, esperta, competitiva, aggressiva, lo si vede nei numeri dei falli commessi. E’ una squadra che alterna bene tutte la fasi di gioco. Ha giocatori tecnici e fisici. Veniamo da tante partite ravvicinate a differenza della Lazio che non gioca in Europa League. Fisicamente potremmo pagare qualcosa ma dobbiamo sopperire alla fatica con la nostra organizzazione mentale.” Un’arma in piu’ potra’ essere Gilardino, in questo periodo sfruttato poco per l’abbondanza in attacco ma oggi indispensabile visto i molteplici infortuni che la squadra viola ha subito, tra tutti Babacar e Mario Gomez: “Gilardino? E’ un ragazzo sempre positivo. Ha capito la situazione, deve trovare ancora il ritmo gara, ma è sempre disponibile. In area è tra gli attaccanti più forti del campionato. Avrà il suo spazio a prescindere dagli infortuni, per domani devo ancora decidere, ma è un giocate di sicuro affidamento, ci punto molto.”

Chi senz’altro non manchera’ nella fase offensiva gigliata sara’ il nuovo fenomeno italiano, l’attaccante egiziano e’ gia’ sulla bocca di tutti ed ha conquistato non solo il tecnico partenopeo, non solo la piazza fiorentina, ma il calcio in generale: “Salah? In poco tempo ha fatto cose eccezionali, è supportato dalla squadra. Alla squadra non dà noia questa sua risonanza mediatica, non ci sono gelosie interne. Faremo di tutto per fargli continuare questo trend.” In attacco le scelte di Montella sono ormai obbligate, con Salah che partira’ come unica punta, con due trequartisti a supporto quali Ilicic e Diamanti. Il modulo sara’ un 4-3-2-1, schieramento ad albero di Natale che mostra i dubbi più grossi nelle altre zone del campo.

La rifinitura di oggi avrà fatto capire qualcosa di piu’ al tecnico soprattutto per quanto riguarda centrocampo e difesa. In mezzo tutto ruota intorno alle condizioni di Pizarro e Borja, entrambi convocati ma non al massimo della condizione. Il Pek comunque da ieri è tornato in gruppo e salvo sorprese sara’ in campo dal primo insieme al centrocampista spagnolo e Mati Fernandez. Aquilani sara’ fermo per un turno di squalifica. Emergenza che sta finendo anche in difesa: Tomovic sta bene e anche Savic è sulla via del recupero, entrambi nella lista. Sulle fasce spazio a Pasqual sulla sinistra e Richards sulla destra sembra nettamente favorito a Tomovic, al centro sicuro di una maglia sara’ Gonzalo Rodriguez affiancato da Savic, quindi per Basanta turno di riposo. In porta ancora Neto. Tatarusanu giovedì scorso si è sottoposto a nuovi accertamenti che hanno dato esito negativo e nei tempi giusti farà il suo rientro in campo con il resto del gruppo ma domani all’Olimpico contro la Lazio ci sarà ancora il brasiliano a difendere la porta viola. Montella poi deciderà di volta in volta, in base ai riscontri del campo e senza alcun tipo di condizionamento chi inserire tra i pali.

Per quanto riguarda la squadra ospitante Pioli non dovrebbe modificare la formazione vista in Coppa Italia. In porta ancora Berisha visto l’infortunio ancora troppo recente del portiere titolare Marchetti. A destra Basta preferito su Cavanda, a sinistra confermato Radu. Al centro De Vrij insieme al brasiliano Mauricio. Parolo sara’ squalificato ecco che il tecnico deve decidere tra Ledesma ed Onazi, ma il nigeriano pare favorito. Biglia in cabina di regia e il giovane Cataldi a completare il trio centrale. In attacco sicuri di una maglia Klose e Anderson, mentre Candreava sembra in vantaggio su Keita Balde’ nonostante l’infortunio al ginocchio rimediato in Lazio- Palermo.

Le due squadre in classifica sono separate da un solo punto: Lazio quarta in classifica con 43 punti, Fiorentina che la segue al quinto posto a quota 42 punti. L’ultimo match tra le due squadre vide favorita all’andata la Lazio per 0-2 con gol di Djordjevic e Lulic.

Andrea Della Valle e Mario Cognigni intanto ieri si sono presentati al centro sportivo dopo un bagno di folla nel centro di Firenze all’insaputa di tutti. Le due figure più importanti di casa viola ci tenevano oltre ad essere presenti all’allenamento della squadra ad omaggiare il proprio tecnico con una bella maglia viola che riportava il numeno 100. Cento come le panchine a Firenze, per quello stesso Montella che tutti danno in procinto d’andarsene ed invece il gesto della proprieta’ sancisce un legame duraturo nel tempo. Cento di queste panchine ancora.

Questa la lista completa dei giocatori convocati per la Lazio:

Alonso, Badelj, Basanta, Borja, Diamanti, Fernandez, Gilardino, Gonzalo, Ilicic, Joaquin, Kurtic, Lazzari, Lezzerini, Neto, Pasqual, Pizarro, Richards, Rosati, Rosi, Salah, Savic, Tomovic, Vargas.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »