energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Fiorentina brava e coraggiosa cede al Milan (2-3) Sport

Firenze – Niente da fare per un’ottima Fiorentina contro il Milan diventato ormai una vera e propria bestia nera per i viola. Non è bastato un grande impegno, una finezza di Pulgar e tanta manovra per superare i rossoneri che hanno colpito tre volte e sono riusciti a contenere le sfuriate della squadra di casa.

La squadra di Pioli è andata in vantaggio al 9′ con Ibrahimovic trovato in posizione libera da un passaggio di Kjaer sul filo del fuori gioco, tenuto in gioco da Quarta. Passano otto minuti e al 19′ pareggia Pulgar con un tiro su punizione al limite sinistro dell’area milanista. Dopo una traversa colpita da Pezzella al 31′ e una da Ibra al 35′ si va al riposo.

La Fiorentina rientra in campo con la volontà di conquistare i 3 punti e al 51′ Ribery infila Donnarumma dopo una sponda di Vlahovic su passaggio di Eysseric uno dei migliori in campo. Ma il vantaggio dura poco. Al 56′ Diaz trova il varco giusto a seguito di un passaggio di Kjaer su azione da calcio d’angolo.

Il colpo decisivo del Milan  al 72′ quando la Fiorentina perde un pallone in uscita, Tomori serve Kessie, che imbecca Calhanoglu, il cui tiro in diagonale batte Terracciano, che ha sostituito Dragowski infortunato. Cambi finali per le due squadre ma alla Fiorentina che si lancia in un generoso arrembaggio non basta l’ingresso di Callejon e  Kouame al posto di Pulgar e Quarta.

Nonostante la sconfitta, la squadra di Prandelli ha mostrato grande grinta e una qualità tecnica che raramente si è vista in questo campionato. Un buon viatico per le partite decisive per la salvezza.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »