energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Fiorentina: brutto pari in extremis con l’ultima complice la pioggia Sport

Firenze – La Fiorentina strappa un pareggio in extremis contro il fanalino di coda Crotone gettando al vento quanto di buono fatto vedere a Cagliari e riconfermando l’esistenza di problemi profondi. Novanta minuti, intervallati da 30 di sospensione per pioggia, in cui la squadra gigliata ha portato avanti il solito possesso palla sterile non arrivando quasi mai ad impensierire davvero la retroguardia rosso blu apparsa tutt’altro che solida.

Solo qualche tentativo dei singoli con tiri da fuori, mai un’azione costruita coralmente col gioco e con i movimenti del reparto avanzato. Insomma, una grande confusione come dimostra anche l’assetto tattico mandato in campo ne secondo tempo da Sousa, un 3-2-4-1 superoffensivo che non ha sortito effetto alcuno, se non quello di costringere la squadra a ripetuti lanci lunghi in cerca delle punte. In più ci si è messo anche Tatarusanu a concedere il gol a Falcinelli con una papera clamorosa.

E se il problema è senza dubbio la mancanza di gioco, anche i singoli non aiutano a superare il momento difficile. Badelj è lontano parente del giocatore apprezzato negli ultimi due anni, Bernardeschi vaga per il campo senza incidere e Tello dà sempre più l’impressione di non essere un giocatore da Fiorentina.

Alla fine ci ha pensato Astori a rendere la serata meno scioccante, perchè non essere in grado di battere questo Crotone, una squadra da serie B, è davvero difficile da immaginare. E alla fine sono fischi per tutti, giocatori e mister il quale a fine partita parla di “una serata storta. La mia squadra era concentrata e ha mostrato un atteggiamento positivo. La serata non ci ha favorito da nessun punto di vista, ma i ragazzi hanno provato a vincere in ogni modo.

Sono molto dispiaciuto per il risultato della gara, credo che i ragazzi avrebbero meritato di vincere. Il Crotone si è difeso bene, ma noi abbiamo creato tanto calciando spesso anche da fuori area. La sospensione ci ha condizionati. Durante l’interruzione ho semplicemente detto che se un giocatore ha paura di farsi male è pericoloso farlo giocare. La pioggia poi non esalta certo le nostre caratteristiche di gioco”. Insomma, solo sfortuna. Eppure la Fiorentina ha fatto 13 punti in 9 partite, ha gli stessi punti di Sassuolo, Cagliari e Bologna e vede allontanarsi l’obiettivo stagionale di qualificazione alla Uefa, con Lazio Napoli e Roma tutte vittoriose questa sera. Adesso testa alla prossima gara contro il Bologna in uno scontro diretto per riacciuffare le posizione che dovrebbero spettare di diritto alla squadra viola. Ma di certo dopo stasera, le poche certezze che c’erano svaniscono sempre di più.

 

 

 

 

Foto: il momento della sospensione Fiorentina.it

Print Friendly, PDF & Email

Translate »