energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Fiorentina cade, Roma se ne va con tre punti e la testa della classifica Sport

Firenze – La Fiorentina esce sconfitta per 3-0 dalla supersfida con la Roma che se ne va dal Franchi con 3 punti e il primo posto in classifica. Un bagno di umiltà per i viola che non hanno saputo ribattere in modo concreto ad una Roma non trascendentale ma che ha sfruttato le poche occasioni create, come fanno le grandi squadre. La squadra di Sousa ha dimostrato di avere sempre la stessa idea di gioco basata su possesso palla e verticalizzazioni, ma oggi è mancata quell’intensità necessaria per vincere partite di questo genere, con un Ilicic lezioso e disattento, in formato anno passato, ed un Kalinic che non è riuscito ad essere decisivo. E così la Roma ha potuto giocare sul suo terreno preferito, quello del contropiede con le sue ali veloci, tra cui l’odiatissimo ex Salah. Proprio lui scombina tutti i piani di Sousa al quinto minuto, infilando in rete il pallone con un preciso tiro al giro. La Fiorentina tenta la reazione immediata come contro il Napoli una settimana fa, ma sugli sviluppi di un calcio d’angolo a favore qualcosa non funziona nel posizionamento difensivo e Gervinho può farsi il coast to coast per poi segnare il 2-0. Partita in salita, la Roma gioca di rimessa e i viola non riescono a ad essere pericolosi se non con tiri da lontano di Ilicic e Vecino, parati da Szczesny. Il secondo tempo si apre con Pjanic che conclude a botta sicura a porta sguarnita con Bernardeschi che salva miracolosamente sulla linea. Da qui in poi è un possesso palla continuo della squadra di Sousa che prova a cercare il guizzo giusto buttando dentro Rossi e Babacar. Ed è proprio il giovane talento viola a segnare il gol della bandiera allo scadere con un destro al giro.

Terza sconfitta consecutiva dei viola che devono rimettersi in carreggiata già a partire dalla trasferta nel turno infrasettimanale a Verona contro l’Hellas, ripartendo dalle cose buone viste nelle ultime partite e ritrovando un po’ di concretezza. Sousa esce deluso dal risultato ma felice per la prestazione e l’atteggiamento: “La Roma ha un organico più forte, ma questa sera ha vinto la squadra più concreta. Abbiamo creato tantissimo, ho visto una Fiorentina con grande voglia. Purtroppo il risultato non è stato allo stesso livello della qualità della nostra prestazione”. Sull’azione del raddoppio giallorosso Sousa è chiaro: “Sia Badelj che Roncaglia sono andati ad aggredire, perdendo in fase di recupero. Purtroppo hanno preso la stessa decisione. Rischio di abbattersi dopo le tre sconfitte? C’è questo rischio, ma è questa la squadra che voglio vedere in campo. Abbiamo creato tantissimo, costringendo la Roma a difendersi con una linea a 6. Oggi meritavamo molto di più, soprattutto per quello che abbiamo creato”. Intanto è chiaro come l’organico sia incompleto, visto che l’assenza di Alonso è stata sopperita con Bernardeschi, non certamente il suo sostituto ideale: “Coperta corta in difesa e in mezzo al campo? Noi cerchiamo di migliorare i giocatori che abbiamo, Bernardeschi per esempio anche oggi ha fatto una grande partita. Noi conosciamo benissimo la nostra dimensione, questa settimana non è stata fortunata. Se continuiamo con questo atteggiamento e questa voglia, credo che ce la giocheremo alla pari con tutte le squadre di prima fascia”.

Della partita ha parlato anche Borja Valero, stasera non al massimo come aveva abituato in questo inizio di campionato: “Abbiamo fatto di tutto stasera: abbiamo fatto più possesso ed occasioni di loro ma non portiamo niente a casa. Noi ridimensionati? No, siamo molto tranquilli: non chiediamo di meno ora che ne abbiamo perse due. Dobbiamo pensare alla prossima partita, vogliamo prendere tre punti. Salah? L’ho visto prima della partita, ha fatto un bel gol e gli faccio i complimenti. E’ stata una brutta sconfitta…”.

Adesso testa al Verona, squadra in crisi e con Mandorlini in bilico, in cerca disperata di punti. E il gemellaggio tra le tifoserie, mercoledì, passerà sicuramente in secondo piano.  

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »