energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Fiorentina, Commisso: “Gli arbitri non possono decidere il risultato” Sport

Torino – “La Juventus è una squadra forte e più brava di noi, perché non lasciate che vinca sul campo?”. Sono amare le parole di Rocco Commisso patron della Fiorentina al termine della partita che ha visto prevalere i bianconeri per 3 – 0 con due rigori concessi dall’arbitro Pasqua di Tivoli.

Presentandosi  da solo ai microfoni dei telecronisti di Dazn, Commisso non è riuscito a nascondere la delusione e la rabbia per una partita che ha visto una prestazione dei viola tutt’altro che meritevole del punteggio pesante del fischio finale.

“Sono nel calcio italiano da sei mesi – ha esordito – e non critico mai gli arbitri, ma non possono decidere: la Juve non ha bisogno del loro aiuto per vincere, non si possono vedere queste cose, sono arrabbiatissimo, non ci voleva.  Con il Genoa non ci hanno dato rigore. Qui ci hanno dato due rigori: il primo forse c’era, il secondo non c’era mai, e da li i nostri ragazzi si sono demoralizzati”.

Ma l’amarezza non riguarda solo la partita a Torino: “Non è giusto per i nostri tifosi che vengano trattati così. Sono tre partite che veniamo penalizzati. Non possono decidere le partite. I ragazzi devono vincere in campo. Sono disgustato da quello che ho visto oggi, ma anche settimana passata col Genoa. Si deve aiutare il calcio nei modi giusti, in tutto il mondo non si può vedere la situazione di oggi”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »