energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Fiorentina corsara batte Lazio 4 a 2, chiusura di sipario con vittoria Sport

Firenze – La Fiorentina torna a vincere nell’ultima partita della stagione battendo per 4-2 la Lazio all’Olimpico sfoderando una ottima prestazione per 65 minuti, calando vistosamente nel finale. Una partita che era cominciata male per i viola, sotto dopo pochi minuti per un gran gol di Lulic, ma che ha visto poi la squadra di Sousa crescere in intensità, riuscendo a verticalizzare spesso alle spalle della linea difensiva biancoceleste. Il pareggio arriva con un bel destro da fuori di Vecino, poi si scatena Tello che prima serve l’assist a Bernardeschi e poi segna il 3-1. Nel secondo tempo ancora Vecino e gol di Klose su rigore nel giorno del suo addio a Roma. Ottima impressione l’hanno fatta quei giocatori che ultimamente erano mancati, in modo particolare Vecino e Bernardeschi, che dimostrano di meritare le rispettive nazionali questa estate. Anche Zarate ha fatto vedere le solite buone cose ed in previsione futura è un giocatore che potrà fare comodo ai viola.

Sousa parla chiaramente del futuro:  La partita si era subito messa male, ma siamo rimasti tranquilli ed abbiamo cercato di dominare la gara. Siamo riusciti a verticalizzare bene, per questo sono molto soddisfatto. Il voto alla stagione viola? È stata un stagione positiva, soprattutto per la crescita individuale di tutti i nostri giocatori. Abbiamo creato tante aspettatie, dobbiamo migliorare per cercare di restare nelle parti alte della classifica per tutto l’anno. Quello che ci ha penalizzato è stata la mancanza di effettivi nelle seconda parte della stagione, abbiamo bisogno di diverse soluzioni per cercare di mettere in difficoltà gli avversari. Siamo cresciuti, abbiamo imparato dai nostri errori anche in vista della prossima stagione. Mercato estivo? Io cercherò di dare le mie indicazioni, la proprietà rappresentata da Mario Cognigni prenderà le sue decisioni”. Ma chi ancora non è sicuro del posto il prossimo anno è Daniele Pradè: “Quando si vince è sempre bello: è stata dura la partenza ma abbiamo dimostrato personalità ad attaccamento. Una rivoluzione o ritocchi? La parola “rivoluzione” è sbagliata: abbiamo dimostrato di essere una squadra forte nonostante i momenti di difficoltà.Il mio futuro è ancora da vedere. La proprietà mi sta facendo lavorare, abbiamo rinnovato il contratto di Vecino fino al 2021: in settimana quando tornerà Andrea Della Valle ci incontreremo. L’importante è fare bene come stiamo facendo e sentire la fiducia della proprietà continuando su questa strada. Col dg Rogg abbiamo già impostato la prossima stagione” . E sull’ennesima domanda sulla permanenza di Sousa il ds sbotta:”Quante volte lo deve ripetere che il mister resta! Ha fatto benissimo alla sua prima esperienza in A. Ad inizio anno non ci eravamo posti obiettivi: volevamo continuare un percorso in un’identità di calcio. Abbiamo iniziato troppo bene e dopo è montata la delusione. Arrivare per il 4° anno di seguito in Europa è motivo di grande soddisfazione”. E proprio Vecino, fresco di rinnovo, parla dei suoi gol: “Per fortuna alla fine sono arrivati: sono molto contento a livello personale per come ho giocato. Oggi abbiamo provato qualcosa di diverso, con Milan più dietro di me: spesso però c’è bisogno di fortuna per fare gol. Adesso mi godo il rinnovo, sono molto contento per la fiducia che la società ha in me. Spero i andare in Coppa America, sono molto contento di questa possibilità: da martedì mi allenerò con l’Uruguay. Il prossimo anno voglio rimanere a Firenze, sto molto bene qui: il mister resterà qui e questo ci dà molta fiducia”. E se per Klose è stata l’ultima partita in serie A, Lezzerini gongola per la sua prima da titolare: “E’ stata una grandissima serata: sono contento sia per la vittoria sia per la mia prestazione. Ho parato bene, soprattutto su Keita ma tutte le parate sono state difficili stasera.  Abbiamo fatto una grande partita: sembrava la Fiorentina di inizio campionato stasera. Ora mi godo questa partita, poi tra qualche giorno inizierò a pensare al mio futuro. Dopo stasera voglio ringraziare la mia famiglia, mister Sousa e mister Alejandro Lopez che mi hanno dato questa opportunità”.

Adesso subito a lavoro sul mercato, contando che ai nastri di partenza il prossimo anno la Fiorentina ci arrivi con una rosa completa come vuole Sousa. Per tornare a sperare di vincere qualcosa.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »