energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Un’eroica Fiorentina strega l’Olimpico, batte la Roma, vola in Europa Sport

Firenze – Una  Fiorentina incredibile,  cinica, eroica, commovente che con un enorme cuore ha resistito alla carica della Roma alla ricerca di un disperato pareggio all’Olimpico. Ha resistito con tutti i suoi uomini fino al 96’ dopo essere andata in vantaggio e con merito fin dai primi minuti di gioco. E ha così conquistato una vittoria inaspettata, la sesta di fila, che la conferma pronta per l’Europa anche per il pari dell’Atalanta con la Spal. Tifosi viola al seguito della squadra impazziti di gioia, cori per Astori e grande festa in campo con tutti i viola ad abbracciarsi con il Capitano.

Eppure le premesse non erano dell più confortanti con Pioli che senza Chiesa e Badelj  ha rimediato dando fiducia a Eysseric e Dabo e non a Gil Dias a centrocampo, dando fiducia a Laurini invece di Milenkovic in difesa, dando fiducia a Simeone ancora al centro dell’attacco, mettendo in piedi una Fiorentina ben decisa di continuare all’Olimpico la striscia positiva che la sta rilanciando in zona Europa League. La Roma non ha rinunciato a Nainggolan con il fermo proposito di mettersi alle spalle la figuraccia in Champions League con il Barcellona. Ma è stata la Fiorentina a partire forte  e a passare in vantaggio al 6’ con  Benassi bravo a sfruttare al meglio un asssit di Saponara.

La reazione dei padroni di casa non si è fatta attendere  e un errore di Sportiello, che è andato a scontrarsi con Hugo,  ha messo Dzeko  all’ 11’ in condizione di siglare il pareggio con la palla però respinta dal palo.

Per tutto il primo tempo la Roma ha premuto e si è fatta  pericolosa rischiando le ripartenze viola con Saponara protagonista. Sportiello al 27’ ha salvato su Dzeko ma la Fiorentina prima ha lottato pallone su pallone, difendendosi con i denti dalla maggiore pressione della Roma, per poi riuscirei  a colpire senza pietà con un gran gol di Simeone in sfondamento su Bruno Peres e Manolas saltati con tenacia e di potenza per poi spingere il pallone  in rete.

Nella ripresa la Roma ha subito tentato la carta Schick per Defrel per e solo una prodezza di Sportiello prima e di Pezzella poi hanno negato il gol a Dzeko nel giro dei primi tre minuti. Poi ancora tentativi giallorossi ma è stato ancora Sportiello a salvare su Nainggollan al 55’. Troppa pressione a cui Pioli ha tentato di rispondere mettendo  Gil Dias per Eysseric al 58’. Mossa a cui la Roma ha risposto con Kolarov  per Manolas e poi con Florenzi al posto di Strootman al 67’ . Milenkovic è andato subito dopo al 70’ a dare peso alla difesa sostituendo Saponara. Ancora Dzeko pericoloso poi le traverse di Schick e Fazio mentre Dabo e Veretout hanno cominciato ad accusare i crampi. Ma nessuno dei viola ha vinto luto mollare riuscendo però a resistere anche grazie all’ingresso di Falcinelli per Simeone al 44’ negli ultimi convulsi minuti terminati in un tripudio viola ed un a disfatta giallorossa.

 

Roma – Fiorentina 0 – 2

Roma: Alisson; Nainggolan(cap) Juan Jesus, Strootman, Dzeko, Fazio, Gonalons, Defrel, Bruno Peres, Manolas, El Shaarawy

Panchina: Lobont, Skorupski, Pellegrini, Kolarov, Capradossi, Schick, De Rossi, Florenzi, Gerson, Silva

All. Di Francesco
Fiorentina: Sportiello, Laurini, Biraghi, Saponara, Simeone, Eysseric,Dabo, Veretout, Pezzella (cap), Benassi, Vitor Hugo

Panchina: Dragowski, Cerofolini, Milenkovic, Falcinelli, Maxi Olivera, Cristoforo, Sottil, Lo Faso, Gil Dias, Hristov, Bruno Gaspar

All. Pioli

Arbitro: Fabbri di Ravenna

Reti: al 6’ Benassi, al 39’ Simeone

Amm. Hugo, Laurini, Dzeko,  El Shaarawy, Juan Jesus, Peres

Print Friendly, PDF & Email

Translate »