energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Fiorentina fantastica Firenze impazzisce Juve umiliata Sport

Pazzesco al Franchi: la Fiorentina, sotto di due gol a mezz'ora dalla fine, batte la Juventus (4-2) con un'esaltante rimonta guidata da una fantastica tripletta di Giuseppe Rossi. I viola interrompono un digiuno – quello contro i bianconeri al Franchi – che durava da quindici anni e dall'1-0 firmato Batistuta nel 1998. Ma soprattutto si rilanciano in campionato dove, alla fine del primo tempo, erano distanti anni luce dalla corsa europea.
Gara difficile da raccontare, da spiegare. A mezz'ora dalla fine la Juve non solo era sul doppio vantaggio contro una Fiorentina che non aveva mai tirato in porta, ma la squadra bianconera aveva appena fallito due facili occasioni per segnare il 3-0.
La prima mezz'ora del primo tempo era caratterizzata da un equilibrio tattico difficilmente spezzabile: gioco a centrocampo e portieri inoperosi. Ma la Fiorentina perde Ambrosini (problema muscolare), deve inserire Mati Fernandez e la strada della Juve diventa improvvisamente in discesa. Un fallo di Rodriguez su Tevez (per alcuni generoso) vale al 38' il rigore trasformato da Tevez. E tre minuti dopo, in seguito a una svirgolata di Cuadrado, è Pogba a insaccare il raddoppio.
Gara chiusa? Troppo facile dire di sì. Il secondo tempo ricomincia con una Fiorentina arrendevole, con i centrocampisti della Juve che entrano nella difesa viola come un coltello nel burro. Asamoah e Marchisio sciupano il terzo gol (bravo Neto).
La mossa (disperata) di Montella è il passaggio al 4-3-3  con l'inserimento di Joaquin e lo spostamento di Cuadrado a destra. Un affondo di Mati Fernandez vale, al 60', il rigore per i viola: lo trasforma Giuseppe Rossi, e i viola – ancora non brillanti – cominciano a crederci. Ma quel che succede nell'arco di cinque minuti dal 76' all'81' è incredibile. Rossi con un tiro dalla trequarti coglie Buffon colpevolmente in ritardo e firma il pareggio. Quattro minuti dopo un'azione in velocità dei viola taglia a fette un'imbarazzante difesa bianconera: Borja Valero serve Joaquin che fa il 3-2. E un minuto dopo è ancora Pepito Rossi a finalizzare un perfetto contropiede: 4-2 e Franchi in delirio. Per un'impresa d'altri tempi. Il Franchi è una bolgia, la città esplode di gioia e si riversa in strada a festeggiare la storica impresa. Un carosello infinito di auto e motorini che tra clacson e cori porta in trionfo la bandiera viola.

Fiorentina – Juventus 4 a 2

FIORENTINA: Neto, Roncaglia, Gonzalo Rodriguez, Savic, Cuadrado, Ambrosini (23' Mati Fernandez), Pizarro, Borja Valero, Pasqual, Aquilani (66’ Joaquin 7.5), Rossi (85' Matos
Allenatore Montella
JUVENTUS: Buffon, Barzagli, Bonucci, Chiellini, Padoin (83’ Motta), Pogba, Pirlo, Marchisi (77' Vidal), Asamoah (79' Giovinco), Tevez, Llorente
Allenatore: Conte
ARBITRO: Rizzoli di Bologna
RETI: pt 37' Tevez (rigore), 40 Pogba; st 21' Rossi (rigore), 31' Rossi, 33' Joaquin, 36' Rossi NOTE: ammoniti Tevez, Aquilani, Barzagli, Savic, Asamoah, Pirlo, Motta, Bonucci

Foto: raisport.rai.it

Iacopo Barlotti


 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »