energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Fiorentina – Inter con i viola a caccia di rivincite, riscossa e sorprese. Ma Spalletti scalda Icardi Sport

Firenze  – Battere una grande, fare più punti del girone di andata. Contando su giocatori che stanno tornando in forma, contando su giocatori che possono rivelarsi una sorpresa, Stefano Pioli alla vigilia di Fiorentina – Inter, domani alle 20,45 al Franchi, vuol chiudere in bellezza prima della sosta del campionato e in conferenza stampa annuncia: “Ci manca di battere una grande, anche se contro Napoli, Lazio e Milan ce la siamo giocata e ora siamo consapevoli di essere competitivi. E rispetto alla gara di andata ora siamo squadra e non solo un gruppo di buoni giocatori. Dovremo avere fiducia e fare una grande prestazione perché non credo che l’Inter sia in crisi. Forse sul piano dei risultati ma non su quello delle prestazioni perché giocano con grande spessore e presenza. Siamo preparati per affrontarli nel miglior modo possibile”.

Ammesso di poter disporre su giocatori al meglio della condizione. Pioli ne è certo per Chiesa e Simeone in attacco, per Pezzella che avrà come cliente Icardi: “Non mi pare che Chiesa sia svuotato perché in settimana – scherza Pioli – l’ho visto bello pieno. E durante gli allenamenti ho visto molto bene anche Simeone che si impegna moltissimo e sempre con il sorriso. Pezzella? Non starà solo a lui fermare Icardi ma tutti dovremo cercare di fargli arrivare i palloni”.

E non dovrebbe mancare, nelle prossime partite l’apporto di giocatori che fin qui non hanno dato il massimo. Pioli ne è certo: “Mi aspetto tanto sia da Saponara che da Eysseric. Non stanno giocando molto  ma ho fiducia in loro. Mi aspetto di continuare nei progressi con l’obiettivo fare più punti dell’andata. Questa squadra ce la può fare”.

E farcela partendo da una vittoria con l’Inter (all’andata 3 a 0) n­­­­­­­on sarà facile anche per­­­­­­­­ché Spalletti ritornerà nella sua Firenze  ( anche se è di Certaldo) con tanta voglia di fare bene: “Noi dovremo fare la nostra partita, dovremo dare il massimo a livello individuale e metterlo a disposizione della squadra. A partire da Icardi che già domenica ha fatto molto bene. Noi abbiamo bisogno un po’ di tutte le qualità di tutti i calciatori. Soprattutto contro una squadra come la Fiorentina che è diversa rispetto alla partita di andata quando Pioli doveva conoscere tutti i giocatori per lavorarci bene e metterli insieme. Cosa che ha fatto bene. Anche perché. ha diversi giocatori buoni come come Astori, Badelj, Chiesa e Simeone”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »