energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Fiorentina, modulo che funziona non si cambia Sport

Firenze – Tre giorni completi di allenamento per la squadra viola. Ieri Vincenzo Montella ha ritrovato alla spicciolata un po’ tutti i nazionali : Aquilani, Pasqual (ottima partita contro l’Italia, suo l’assist del gol, momento d’oro in azzurro rispetto a quello attuale in Fiorentina dove fatica a trovare una maglia da titolare), Bernardeschi (con gli azzurrini sfodera un gol superlativo alla Baggio) reduci dalle vittorie con l’Italia e Under 21, subito sono scesi in campo per la doppia seduta di ieri. Cosi come Kurtic, Tatarusanu, Savic e Tomovic (in panchina per Serbia-Albania, match “ senza scuse” per i gravi incidenti in campo, un drone e una bandiera che sorvolano il campo ed inneggiano alla Grande Albania (Kosovo e spicchi di Macedonia, Grecia e Montenegro) basta a far riaccendere la tensione tra i governi di due nazioni confinanti, Serbia e Albania.). Entrambi saranno titolari nel lunch match di domenica al Franchi contro la Lazio. Oggi in campo anche Brillante e Cuadrado, ieri per il colombiano mezza giornata per riposarsi e smaltire gli effetti del jag leg poi sul campo e infine la chiacchierata con Montella e lo staff atletico per capire se la lunga trasferta ha pesato o meno sul suo fisico. Vargas sara’ l’ultimo a rientrare alla base. Gomez sta continuando il lavoro differenziato, probabile il suo rientro in gruppo solo per la prossima settimana. Richards sara’ convocato, ormai l’infortunio e’ acqua passata, vedremo se Montella gli preferira’ Tomovic e lascera’ spazio all’ex Manchester nella partita di giovedi contro il Paok in Grecia. Le sensazioni intorno a Borja Valero non sono ancora ottimali, la sosta indubbiamente e’ servita al centrocampista per cercare di recuperare la condizione ma anche questa volta si va verso la panchina. L’intenzione di Montella e’ quella di confermare lo stesso gruppo che e’ sceso in campo nella partita contro l’Inter, Babacar e Cuadrado sulla linea offensiva con Fernandez alle loro spalle. Tra oggi e domani il tecnico viola valutera’ le condizioni fisiche dei suoi uomini, in primis quelle di Cuadrado, e per cautelarsi nell’allenamento di oggi pensera’ anche a soluzioni alternative se il colombiano dovesse partire dalla panchina.

Modulo che funziona non si cambia, quindi avanti con il 4-3-1-2. L’idea in piu’ e’ vedere per la prima volta in una partita di serie A Babacar e Bernardeschi insieme, quindi passando per un 4-3-3 con rientro di Vargas e Joaquin come esterni e Babacar al centro. Cosi si rinuncerebbe a Fernandez, per Borja Valero sulla mediana con Pizzarro e Aquilani.

Intanto tra venerdi e sabato il patron Andrea della Valle raggiungera’ Firenze insieme al presidente esecutivo Mario Cognigni per parlare dei tanti rinnovi in essere, vedi Aquilani che non ha tardato a far sapere che e’ pronto, aspetta solo di mettere nero su bianco la propria firma.

Sul fronte societa’ il futuro viola si apre ad una nuova figura. La Fiorentina starebbe per trovare un accordo con Andrea Rogg, 45 anni, ex amministratore delegato e direttore generale di Marcolin Luxottica prima e del marchio sportivo Puma Italia dal 2007 in poi. Rogg è molto conosciuto negli ambienti calcistici e manageriali, dove ha svolto nel tempo un grande lavoro per posizionare in alto la Puma, arrivando anche a chiudere l’accordo pluriennale con la nazionale italiana della quale il marchio tedesco è sponsor tecnico e non è difficile ipotizzare che anche la Fiorentina della prossima stagione potrebbe utilizzare come sponsor tecnico proprio il marchio tedesco. L’ingresso di Rogg nella veste di direttore generale potrebbe dare ulteriore impulso al posizionamento del marchio Fiorentina nel mondo del calcio a livello internazionale. Uno degli obbiettivi che la famiglia Della Valle si è data è proprio questo: una crescita costante non solo a livello sportivo ma anche di marketing.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »