energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Fiorentina: partita sbagliata, finale svanita (0-3) Sport

Firenze – Una partita che poteva valere una stagione. All’Artemio Franchi contro la Juventus nella semifinale di ritorno di Coppa Italia, sotto gli occhi di Andrea e Diego Della Valle, è stata una disfatta viola. 3-0 il risultato finale ed un sogno svanito quello del primo trofeo dell’era Della Valle. Non è bastato il vantaggio dell’andata, il 2-1  della Fiorentina  ottenuto grazie ad una super doppietta di Salah e neanche un Franchi quasi tutto esaurito con i tifosi ad incitare la propria squadra.

Nella Juve fuori Tevez, che ha accusato problemi stamattina e Lichtsteiner, il difensore svizzero infatti nel pre-partita nel corso del riscaldamento sul terreno ha accusato un problema muscolare che lo ha messo ko e Allegri al suo posto ha inserito Simone Padoin. Per i viola gioca Aquilani in posizione di regista al posto di Pizarro nemmeno tra i convocati.

Nel primo tempo viola in grande difficoltà e con anche un po’ di sfortuna con  due gol annullati. Il primo arriva subito al 4′ con Salah che si vede annullata la rete per spinta su Bonucci. La Juve reclama un fallo di Basanta su Pereyra, ma poco dopo al 15′ la squadra bianconera si trova in difficolta con Storari che deve intervenire per deviare un tiro-cross di Marcos Alonso. Al 21′ la Juve trova il vantaggio con l’ex viola Matri, Borja perde un pallone importante a centrocampo, la sfera passa prima a Morata poi di rimpallo a Matri che senza pensarci due volte insacca il suo ex compagno di squadra Norberto Neto.

Viola non in partita, Montella corre ai ripari e cambia qualcosa a centrocampo, sposta Borja Valero regista e Aquilani come mezzala e cosi facendo la squadra trova un maggiore possesso palla. Al 37′ ecco che arriva la seconda occasione da gol  con Gonzalo Rodriguez che insacca di testa ma il guardalinee alza la bandiera, fuorigioco. Morata ci prova ancora con un tiro a giro dal limite che Neto sfiora. Poi al 44′  il raddoppio della Juventus, Morata riceve un gran bel pallone sul quale Neto compie un vero miracolo, ma è dalla respinta che nasce l’azione del gol dello 0-2 con Pereyra, su errore di Alonso in copertura.

Nel secondo tempo arriva anche il 3-0 della Juventus dopo 14′ dall’inizio della ripresa, Basanta commette un errore fatale sugli sviluppi di un corner e Bonucci al volo insacca Neto. La Fiorentina ormai è lontana dalla finale di Roma, Montella risponde con l’orgoglio e con il primo cambio in casa viola dopo il 3-0 subito, manda in campo Alessandro Diamanti al posto di uno spento Joaquin, scomparso piano piano nel corso del secondo tempo.

I bianconeri vincono 3-0 e ribaltano la sconfitta dell’andata, conquistando la qualificazione alla finale di Coppa Italia. Erano partiti bene i viola subito all’attacco con Salah. Ma la Juve ha conquistato il predominio del centrocampo. Nella ripresa c’è un nuovo timido tentativo sempre di Salah da fuori, poi il gol che chiude ogni discorso, Lo firma Bonucci su calcio d’angolo arrivato in seguito a un’azione che sfiora il fuorigioco. L’ultima mezz’ora di gioco è segnata solo dall’espulsione di Morata per un fallo su Diamanti, che salterà la finale insieme a Marchisio a cui l’arbitro ha assegnato il giallo. Di fatto a Firenze i bianconeri dominano con le seconde linee e il pensiero va al gap del campionato fra questa squadra e le altre.

 

Queste le formazioni di Fiorentina-Juventus, ritorno delle semifinali di Coppa Italia

Fiorentina: Neto, Basanta, Gonzalo, Savic, Joaquin, Mati Fernandez, Aquilani, Borja Valero, Alonso, Gomez, Salah. All. Montella (Rosati, Richards, Vargas, Gilardino, Kurtic, Diamanti, Pasqual, Babacar, Lazzari, Rosi, Tomovic, Ilicic)

Juventus: Storari, Chiellini, Marchisio, Morata, Bonucci, Vidal, Padoin, Sturaro, Matri, Evra, Pereyra. All. Allegri (Buffon, Rubinho, Ogbonna, Pepe, Coman, Lllorente, Barzagli, De Ceglie, Padoin, Marrone)

 

 

Foto: www.fiorentina.it

Print Friendly, PDF & Email

Translate »