energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Fiorentina, si ricomincia dalla Samp Sport

Firenze – Oggi inizia un nuovo tour de force per la Fiorentina di Montella che vedra’ impegnata la sua squadra in 9 partite su 25 giorni, divise tra campionato Coppa Italia ed Europa League. Fare meglio rispetto a Marzo non sara’ semplice, il tecnico gigliato dovra’ subito andare a riprendersi quei punti persi proprio nell’ultimo rush finale dello scorso mese, vedi il pareggio ad Udine e il sorpasso della squadra di Pioli in classifica.

Oggi alle ore 18:30 al Franchi Gomez e compagni si giocano una partita che ha il profumo d’Europa. Clima delle grandi occasioni con uno stadio che va verso il tutto esaurito.

Difesa a quattro e tridente davanti questa la squadra anti- Sampdoria che Montella ha deciso di far scendere in campo. Le prime indicazioni arrivano dalla rifinitura di ieri, seguita dal patron Andrea Della Valle che ha raggiunto la squadra alla vigilia della sfida anche se oggi non potra’ essere presente al match per impegni lavorativi, e riguardano appunto la difesa a quattro che vede Micah Richards in vantaggio sulla destra su Tomovic con Rodriguez e Basanta. Sulla sinistra Alonso, causa la defezione di capitan Pasqual non convocato perche’ ancora non al massimo dopo l’infortunio al costatao rimediato in nazionale. Anche Savic non è stato convocato e la speranza e’ quella di vederlo in campo per la semifinale di Coppa Italia contro la Juventus di martedi. Tra i pali ancora Neto, Tatarusanu (non convocato) non ha ancora superato i problemi alla schiena. L’altro non convocato e’ Pizzarro, reduce dagli impegni della nazionale, il giocatore accusa sempre problemi muscolari. Per quanto riguarda il centrocampo Montella ha molte soluzioni, ecco che al posto del Pek l’arruolato e’ Badelj (vista anche la sua assenza forzata nella partita di Coppa per il turno di squalifica) con Aquilani favorito a partire dall’inizio insieme a lui e Borja Valero. Mati Fernandez invece potrebbe rimanere a riposo in vista di martedi. Per quanto riguarda l’attacco l’assenza di Ilicic per squalifica e’ la certezza, il tridente di cui abbiamo parlato vedra’ sicuramente protagonisti Salah, oppure mezze certezze come Gomez preferito all’ultimo rientrato dalle nazionali Babacar. Ballottaggio per quanto riguarda il terzo che chiudera’ questo tridente che secondo indescrizioni a discapito dello spagnolo Joaquin sembra essere Diamanti, dopo un momento vissuto ai margini.

Ieri in conferenza stampa pre partita Vincenzo Montella sulle ali dell’ispirazione letteraria del suo amico- nemico di oggi Sinisa Mihajlovic che citava: “Bisogna puntare alla luna per magari arrivare ad una stella”, risponde: ” A Firenze si dice mira la luna e magari arrivi al lampione”. Sempre realista e pacato il tecnico gigliato sa che per battere questa Sampdoria oggi 4a in classifica, con in tasca 12 vittorie (come la Fiorentina) ma con 4 partite perse ( 2 in meno dei viola) e sorpresa di questo campionato, non dovra’ mancare d’inteligenza e compattezza, subire un gol in contropiede e’ c’ho di cui ha piu’ paura e sarebbe l’arma migliore per mettere la Fiorentina in difficolta’. La Samp sa aspettare, gestire la partita e ha velocita’ da vendere con i tre la’ davanti Eto’o, Muriel ed Eder reduce dai successi nazionali. A centrocampo ha Soriano ed Obiang cordinati da Palombo, con Ferrero in cabina di regia. Con un altro Ferrero in tribuna d’onore che non manca di dare energia a questa squadra.

La Fiorentina e’ decollata da meta’ gennaio, oggi e’ arrivato il momento dei verdetti e di raccogliere i frutti.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »