energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Fiorentina smarrita: a Napoli seconda batosta in cinque giorni Sport

Firenze – Il Napoli esce dalla crisi, la Fiorentina forse ci entra. Questo lo specchio della partita vista oggi al S.Paolo tra le due squadre, un match finito 3-0. La squadra di Benitez torna a vincere con pieno merito dopo cinque giornate in campionato, l’ultima l’aveva vinta il 23 febbraio e firma il sorpasso ai danni dei gigliati, scavalcati in classifica, ora quinti. Una settimana di polemiche per la squadra napoletana, nel mirino squadra e allenatore. La risposta arriva dal campo con un grande successo firmato da Mertens, Hamsik e Callejon. In più anche non visto un gol fantasma di Higuain. Per la Fiorentina  dopo la pesante sconfitta di Coppa Italia con la Juve, arriva un’altra prova senza determinazione e idee che deve far scattare l’allarme in vista dell’andata dei quarti di finale di Europa League.

Montella sceglie di mettere in campo un 4-3-3 ricorrendo ad un turn-over orfano di Gomez, scegliendo una formazione senza una punta di ruolo. In avanti infatti decide di schierare il tridente formato da Salah, Ilicic e Vargas che non riesce a dare gli effetti sperati, nonostante Montella inverta più volte la posizione dell’egiziano e lo sloveno.

Benitez invece schiera tutto il suo potenziale offensivo con Callejon, Gabbiadini e Mertens a sostegno di Higuain. David Lopez e Gargano hanno il compito di proteggere la difesa e garantire equilibrio alla squadra in mezzo al campo.

Il Napoli dopo un primo momento prudente, si scioglie, non nasconde le proprie intenzioni e le lascia intendere subito alla Fiorentina con molti uno contro uno, la viola si dimostra stanca e poco lucida, gestisce il possesso palla senza però mai trovare la profondità per affondare. Basanta commette un errore chiude su un cross di Mertens e rischia l’autogol, evitato poi dai riflessi di Neto. Ma al 23’ il portiere brasiliano nulla puo’ sulla magia di Mertens che trova l’angolino basso con un tiro a giro. Gli azzurri sulla scia positiva trovano anche il raddoppio con una prodezza di Higuain, il tiro batte sulla traversa ed entra in rete. Ma secondo l’addizionale il pallone, del tutto in porta, non ha passato la linea e quindi si continua a giocare. Il primo tempo si chiude senza che la Fiorentina sia riuscita ad effettuare una sola conclusione nello specchio avversario.

Nel secondo tempo il tecnico gigliato inserisce Gomez per cercare la svolta nella propria squadra, ma dopo un inizio che dava segnali positivi, dopo poco la manovra della Fiorentina torna ad infrangersi nella prevedibilità. Il Napoli invece parte subito forte, convinto delle proprie capacità e al 71’ raddoppia con Hamsik, che coglie in maniera esemplare il filtrante di Callejon. Poco prima ci aveva provato anche Higuain, mangiandosi un gol clamoroso su un errore di Savic. La Fiorentina sembra mollare la partita, trascinandosi stancamente fino al termine, dopo aver avuto un guizzo grazie ad un disimpegno errato di Andujar che libera al tiro Borja Valero, ma niente di fatto e anzi incassa anche la terza rete con Insigne che serve l’ assist giusto per Callejon che chiude il match.

Il Napoli torna a correre, la Fiorentina frena. Giovedi sera entrambe le squadre torneranno in campo per giocarsi l’Europa League, gli azzurri col Wolsfburg e la giusta carica, la Fiorentina con la Dinamo Kiev e uno stato d’animo completamente diverso. Attenzione.

 

NAPOLI-FIORENTINA 3-0 (1-0)

NAPOLI (4-2-3-1): Andujar 6; Maggio 6.5, Albiol 6.5, Koulibaly 6.5, Strinic 6.5; David Lopez 6.5, Gargano 7; Callejon 7, Gabbiadini 6.5 (19′ st Hamsik 7), Mertens 7 (36′ st Zuniga sv); Higuain 6.5 (30′ st Insigne 6.5). In panchina: Rafael, Contini, Henrique, De Guzman, Jorginho, Mesto, Ghoulam, Inler, Zapata. Allenatore: Benitez.

FIORENTINA (4-3-3): Neto 6.5; Richards 5, Basanta 5.5, Savic 5, Pasqual 5.5; Kurtic 5, Badelj 5 (25′ st Pizarro 5), Borja Valero 6; Salah 5.5, Ilicic 5 (1′ st Mario Gomez 5.5), Vargas 5 (12′ st Joaquin 5.5). In panchina: Rosati, Rodriguez, Gilardino, Aquilani, Mati Fernandez, Diamanti, Marcos Alonso, Rosi, Tomovic. Allenatore: Montella.

ARBITRO: Damato di Barletta 5.5.

RETI: 24′ pt Mertens, 27′ st Hamsik, 44′ st Callejon.

NOTE: pomeriggio di sole, terreno in discrete condizioni. Ammoniti: Koulibaly, Vargas, Strinic, David Lopez. Angoli: 4-4. Recupero: 1′; 4′.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »