energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Fiorentina: Sousa rimane e passa la palla ai Della Valle Sport

Firenze – Una luce sul futuro. Paulo Sousa vuole rimanere e lo dice chiaramente in conferenza stampa: “Sono felice di stare alla Fiorentina”. Parole che mettono fine (si spera) alla telenovela che era già iniziata da qualche settimana, con i dirigenti viola mai troppo chiari sul destino del loro allenatore e una squadra che risentiva di questa instabilità buttando via punti sul campo.

Adesso la decisione dell’allenatore viola può dare una scossa all’ambiente dando sicurezze sul mercato e sugli eventuali cambi in dirigenza, con Pradè possibile partente e un ritorno di Corvino che è nell’aria da tempo. Certo è che adesso sta alla dirigenza gigliata confermare le promesse fatte al tecnico lusitano, mettendo insieme una squadra valida e cambiando mentalità verso quella vincente richiesta da Sousa.

Sull’incontro con Cognigni e Della Valle il tecnico va diretto al fulcro della questione:”Ancora una volta ho manifestato la voglia di lavorare insieme con la Fiorentina. Io sono felicissimo di continuare a lavorare insieme. Settimana prossima il presidente Cognigni prenderà in mano la situazione per migliorare questa squadra.  Deve essere il riferimento di tutti. Di noi di staff e squadra, ma anche di voi giornalisti.  Io do tutto per questa squadra, per i giocatori e la squadra. Questo vuol dire lavorare insieme. Io sono focalizzato sul mio miglioramento e su quello dei giocatori. Per migliorare servono alternative, servirà tempo per lavorare su altre strutture, per cercare di mettere in difficoltà i nostri avversari. È un passo necessario per diventare più imprevedibili nel corso della stagione. Ci sono vari modelli sportivi. Se una società mi vuole, sa benissimo il tipo di gioco che propongo. Io ho giocato in tanti campionati, che mi hanno sempre arricchito a livello professionale e umano. Se devo dare un voto alla stagione, ai ragazzi dò un 8. Per quanto mi riguarda, non devo analizzare me stesso, non posso darmi voti”

Programmazione e chiarezza di intenti e obiettivi, questo quello che ha chiesto Sousa, deciso a rimanere ma solo per nutrire la sua ambizione di vincere qualcosa a Firenze. Pensare al futuro, lasciando indietro una stagione che sembrava, a dicembre, poter essere quella giusta per raggiungere traguardi importanti ma che ha visto un calo vertiginoso nel girone di ritorno, portando i viola al quinto posto inanellando una serie di risultati negativi davvero impensabili, sopratutto contro le piccole: “E gran parte della colpa è stata data ad una rosa effettivamente corta e che i mercato di gennaio non ha migliorato, facendo infuriare i tifosi oltre che tecnico e squadra, con gli stessi giocatori a confermare di avere bisogno di ricambi validi. Solo i prossimi mesi diranno se le promesse della dirigenza saranno rispettate e sarà data a Sousa la possibilità di gestire una rosa completa numericamente e tecnicamente.

Intanto domani arriva a Franchi il Palermo, in piena lotta per non retrocedere, quindi agguerrito e con la necessità di fare risultato, contro una Fiorentina senza più stimoli che rischia un’altra brutta figura: “C’è questa possibilità.. Possiamo avere una giornata in cui la capacità tecnica non è la migliore, ma il modo di affrontare la partita deve essere sempre lo stesso. Dobbiamo dare tutto per questa maglia, per la città e per la società”.
Print Friendly, PDF & Email

Translate »