energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Fiorentina: terzo ko consecutivo, incubo settimo posto Sport

Firenze – Dopo il bel successo in Europa League con la Dinamo Kiev dove la Fiorentina si è conquistata la semifinale contro il Siviglia, oggi la squadra di Montella paga la competizione europea trovandosi a giocare una partita che non avrebbe mai voluto disputare visto il risultato di 3-1 contro il Cagliari, penultima squadra in campionato, che non era mai riuscita fino ad adesso ad avere un risultato utile. Doppietta di Cop e un gol di Farias per il Cagliari, inutile invece il gol di Gilardino per la Fiorentina, che di fatto esce umiliata da questa partita con il terzo ko consecutivo, 7 gol presi, solo uno fatto.

Sfuma in questa giornata la possibilità per i viola di andare a raccogliere punti importanti in campionato, per raggiungere il quinto posto e dicendo definitivamente addio alla zona Champions. Buona la prima per Festa invece, neo allenatore del Cagliari, che inaugura la sua stagione personale in maniera eccellente e consegna alla squadra sarda una nuova rinascita, scavalcando il Cesena e avvicinando l’Atalanta, ma la distanza dalla salvezza è ancora a 7 punti.

Non un ampio tour over come ci sia aspettava per i viola, con Montella che cambia solo 5 giocatori rispetto a giovedì, e dal 1′ si affida a Salah in attacco con Gilardino e Diamanti, Pizarro a centrocampo affiancato da Badelj e Borja Valero e schierando una difesa capitanata dal titolarissimo Savic con Basanta e sulle fasce Tomovic e Pasqual. Solo un piccolo giallo nel pre partita viola che ha visto protagonista il portiere Norberto Neto, che durante il riscaldamento aveva accusato un problema fisico al gluteo. Tutto poi scongiurato con l’entrata in campo del portiere brasiliano. Il Cagliari di Festa invece parte con un 4-3-3 molto aggressivo.

Praticamente ad inizio partita al 6′ del primo tempo il Cagliari trova subito il gol del vantaggio con Cop su assist di Farias che portandosi sul fondo mette in mezzo la palla per Cop che a sua volta insacca Neto. Colpevole la difesa viola completamente assente durante l’azione del Cagliari. Circa 10 minuti dopo al 16′ del primo tempo su un contropiede di Farias sulla sinistra e, nuovamente una difesa viola disattenta, il Cagliari sfiora il secondo gol. L’attaccante entra in area ma il suo tiro a giro è deviato all’ultimo in angolo da Savic. Al ’22 primo segnale di risposta da parte della Fiorentina. Pasqual crossa dalla sinistra per Salah che di testa manda fuori di poco.

Al ’29 e’ ancora il Cagliari che si fa vedere cercando il gol del raddoppio con tenacia, ma stavolta Cop si rende protagonista di un clamoroso errore  e solo davanti a Neto manda a lato. Fiorentina totalemente in palla. Due tentativi viola di riprendersi la partita in due minuti: il primo nasce dalla sinistra su un cross di Pasqual per  Borja Valero che pero’ di testa mette a lato. Il secondo tentativo viola passa ancora da un cross di Pasqual che mette sulla testa di Gilardino ma la sfera finisce ancora fuori. La Fiorentina fatica come non mai e al Franchi e’ tutto un brusio. I sardi di Festa chiudono il primo tempo in vantaggio per 1-0. Decide la rete segnata al 6′ dal croato Cop. Solo nella seconda parte del primo tempo i viola sono riusciti a rendersi piu’ pericolosi grazie ad alcuni traversoni dalla sinistra di Pasqual, prima con Salah, poi con Borja Valero e infine con Gilardino. Le occasioni principali per l’1-1 arrivano solo pero’ alla scadenza del tempo con Pizarro al 39′ che cerca di concludere dopo un’uscita di Brkic respinta da un provvidenziale Diakitè e una diagonale di Diamanti al 44′ finita di poco fuori.

Parte il secondo tempo subito con due cambi per la formazione di Vincenzo Montella che al posto di Diamanti inserisce Vargas, e Borja Valero per Joaquin. Al 9′ arriva una grande occasione per Gilardino. Vargas dalla sinistra crossa per lui, ma di testa non riesce ad insaccare Brkic. Pochi minuti e al 14′ la squadra di Festa consacra il raddoppio, ancora Cop su contropiede dei sardi tira sul palo e Neto non puo’ niente, e’ 2-0. Solo un  miracolo di Pasqual, uno dei migliori in campo, evita il gol del 3-0. Contropiede del Cagliari con Murru, il cui tiro è parato da Neto. Ci prova sempre Cop, spietato e cinico, ma il capitano viola fa da muro. Fiorentina spenta, non in partita. Poco dopo un risveglio viola che sembra puntare sull’orgoglio: Vargas ci prova, ma il tiro viene respinto dal portiere sardo. Ma e’ il turno di Gilardino che come ai vecchi tempi ci mette la gamba e segna la rete del 2-1 riaprendo la partita, prima rete stagionale per l’attaccante di Biella. Su questa scia positiva Montella cerca di giocarsi il tutto e per tutto inserendo Mario Gomez al posto di Pasqual. Al 38′ Gomez sfiora il pareggio, saltando in area colpisce la palla con la spalla ma finisce sul fondo.

Pochi minuti e stavolta ci prova nuovamente Gilardino su suggerimento di Gomez ma il numero 9 non trova la sfera. E’ un assalto viola nel finale. Ma al danno arriva anche la beffa: Farias chiude la gara in contropiede quasi allo scadere del tempo, nemmeno i 5 minuti assegnati dall’arbitro Guida hanno potuto cercare di risolvere la partita per la Fiorentina. Farias si conquista la palla sulla fascia scartando Tomovic e sul secondo palo batte Neto con una rete meravigliosa. Un flop totale per la squadra viola che mercoledi dovra’ affrontare un ben piu’ temibile avversario in campionato, la capolista Juventus che oggi uscita sconfitta nel derby col Torino avra’ ancora piu’ voglia di portare a casa il risultato. Aria di crisi e ora Montella deve guardarsi le spalle da Genoa e Torino, distanti solo due punti e in palio c’è l’ultimo posto utile per qualificarsi in Europa.

 

Queste le formazioni :

Fiorentina: Neto, Tomovic, Savic, Basanta, Pasqual, Borja Valero, Pizarro, Badel, Salah, Gilardino, Diamanti. A disp: Tatarusanu, Gonzalo, Vargas, Aquilani, Mati Fernandez, Kurtic, Joaquin, Alonso, Lazzari, Gomez, Rosi, Ilicic)

Cagliari: Brkic, Avelar, Ceppitelli, Diakitè, Pisano, Ekdal, Dessena, Mpoku, Pedro, Farias, Cop. A disp: Colombi, Cragno, Gonzalez, Murru, Crisetig, Conti, Cossu, Barella, Balzano, Sau, Donsah, Capuano

Print Friendly, PDF & Email

Translate »