energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Fioretto, una grandissima Alice Volpi porta l’argento all’Italia Breaking news, Foto del giorno

Lipsia –  Medaglia d’argento per la senese Alice Volpi ai Campionati del Mondo di scherma Lipsia 2017. La giovane campionessa cresciuta nel Cus Siena, e ora tesserata con le Fiamme Oro, ha chiuso con uno splendido secondo posto la gara di fioretto femminile individuale. Il sogno del titolo iridato per la Volpi è svanito solo nel match di finale, quando la toscana è stata costretta alla resa all’ultima stoccata, per 14-13, dalla fortissima russa Inna Deriglazova. Un match meraviglioso, in cui Alice è stata capace di recuperare un gap che sembrava incolmabile (da 11-3 per la sua avversaria a 13-13), arrivando a giocarsi tutto al minuto supplementare. Lì la Deriglazova è riuscita a piazzare il colpo vincente, che le ha regalato la medaglia d’oro, lasciando la Volpi tra le lacrime che non cancellano una prestazione straordinaria.

La neo campionessa mondiale in semifinale aveva fermato la corsa di un’altra azzurra, la brianzola Arianna Errigo (superata 15-6), che ha portato il tricolore anche sul terzo gradino del podio. La grande protagonista della scherma italiana nel venerdì iridato in Germania è stata però Alice Volpi, che all’esordio in un Mondiale ha tirato con la classe e la personalità della veterana. La senese ha debuttato vincendo contro la sudcoreana Mina Kim per 15-7. Poi ha sconfitto l’ungherese Aida Mohamed, con il punteggio di 15-11, prima di superare 15-13 la tunisina Ines Boubakri, già medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Rio2016. Ai quarti di finale la Volpi ha piazzato il 15-9 contro la polacca Julia Walczyk, successo che le ha aperto le porte della zona medaglia. In semifinale la toscana ha battuto la francese Thibus per 15-12. Un percorso netto, prima del ko in una finale comunque indimenticabile per la ragazza di Siena, che da qualche anno si allena a Jesi con la maestra Giovanna Trillini.

«Ho fatto tanta fatica per recuperare in finale e fa rabbia sbagliare l’ultima stoccata. Sono stata sfortunata e spero che l’oro arrivi nella gara a squadre», le parole di Alice Volpi con al collo la medaglia d’argento.

Era invece finita nel turno delle 32 l’avventura dell’altra toscana in gara, Martina Batini. La fiorettista pisana, dopo aver sconfitto per 15-9 Areta Lee, atleta di Hong Kong, è stata eliminata dalla tedesca Anne Sauer con il punteggio di 15-10. Sia Martina Batini che Alice Volpi torneranno in pedana lunedì 24 luglio per la prova a squadre.

Nella sciabola maschile individuale, infine, si è fermata nel turno dei 32 l’avanzata di Aldo Montano. L’olimpionico livornese, dopo aver sconfitto all’esordio per 15-12 il turco Enver Yildirim, è stato battuto dal padrone di casa, il tedesco Matyas Szabo con il punteggio di 15-12. Montano è stato penalizzato da un infortunio, che proverà comunque a superare per essere regolarmente ai nastri di partenza della gara a squadre degli sciabolatori lunedì 24 luglio.
Domani (sabato 22 luglio) sarà invece la volta della sciabola femminile individuale: la Toscana accenderà i suoi riflettori sulla livornese Irene Vecchi. L’atleta cresciuta nel Fides Livorno e ora tesserata con il Gruppo Sportivo delle Fiamme Gialle esordirà alle ore 9.15 nel match contro la britannica Aliya Itzkowitz.

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »