energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Fiorino d’oro? No, al veleno Società

Franco Zeffirelli, Mauro Barsi, Ivano Bertini, Simonetta Brandolini d’Adda e Bona Frescobaldi sono le personalità che saranno insignite del Fiorino d’oro della città di Firenze. Ma sarà un Fiorino al veleno. Il grande maestro del cinema, in un’intervista a La Nazione, fa sapere stizzito: ''Grazie, ma non verrò a ritirare il Fiorino in Palazzo Vecchio''.  La ruggine fra Zeffirelli e Firenze non è cosa nuova. ''Mi sembra di non essere gradito. Non devono premiarmi per forza. Eppoi non avverto pentimenti, nè voglia di riappacificazione. Penso che si siano decisi a darmi un riconoscimento perché non possono farne a meno'', afferma Zeffirelli nell’intervista. Per il grande regista il Fiorino d'oro dovrebbe essere assegnato anche alla memoria della sua grande amica Oriana Fallaci. Zeffirelli si trova in questi giorni a Verona per la seconda messa in scena del ''Don Giovanni'' all'Arena.

La cerimonia di consegna del Fiornino d’Oro avverrà per la festa di San Giovanni, domenica prossima 24 giugno, nel Salone dei Cinquecento alle 12.30, alla presenza del sindaco Matteo Renzi.
Zeffirelli è regista di fama internazionale; Barsi è il fondatore di Agata Smeralda, l’associazione che in 25 anni di attività ha fatto adottare a distanza oltre 25.600 bambini; Bertini è professore universitario e grande sostenitore della ricerca universitaria con il Cerm; Simonetta Brandolini d’Adda sarà premiata per il suo lavoro con l’associazione Friends of Florence per la cultura; Bona Frescobaldi da 10 anni è impegnata con Corri la vita, la manifestazione podistica nata per promuovere la lotta contro il cancro.
 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »