energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Firenze, 26 luglio i festeggiamenti in onore di S. Anna Cultura

Firenze –  Il 26 luglio del 1343 Firenze riuscì a liberarsi dalla tirannia del Duca di Atene, Gualtieri di Brienne che da circa un anno approfittando delle discordie interne aveva preso il potere e per la Signoria fiorentina ciò accadde grazie all’intercessione di S. Anna, madre di Maria che viene festeggiata in questa data. In suo onore fu deciso che all’interno di Orsanmichele venisse fatto costruire un altare, prima in legno e poi sostituito con un uno in marmo opera di Benci di Cione e che ogni anno nella ricorrenza tutte le arti dovevano esporre i loro gonfaloni sulla facciata della Chiesa.

Per Firenze quindi la festa di S. Anna ha un duplice valore, religioso e civico al punto da eleggerla a copatrona e insieme a S. Giovanni Battista, santa protettrice della città. In passato il popolo offriva ceri e denaro davanti alla sua immagine in Orsanmichele, qui nella volta affrescata sopra l’altare dedicato è conservata l’immagine affrescata nel 1398 da Mariotto di Nardo, una delle immagini più antiche che abbiamo a Firenze, mentre il gruppo marmoreo ordinato dai Capitani di Orsanmichele a Francesco Giamberti detto il  Sangallo in cui è raffigurata S. Anna, la Vergine Maria e il Bambino benedicente fu realizzato nel 1526 e dopo l’altare in legno venne collocato in quello attuale in marmo, nel 1770.

Grande festa domani a Firenze in occasione della ricorrenza, ecco gli appuntamenti della giornata  : nella Chiesa di Orsanmichele alle 18,30 la Santa Messa solenne verrà  celebrata da Monsignor Vasco Giuliani Rettore di Orsanmichele, alle 20, 45 una rappresentanza del Corteo Storico della Repubblica Fiorentina partirà da Palagio di Parte Guelfa diretta a Piazza della Signoria, alle 21 dall’Arengario di Palazzo vecchio il Corteo Storico con le Autorità si unirà al Corteo del Rotary Club Firenze Bisenzio e percorrendo via Calzaiuoli raggiungerà il Duomo, alle 21,30 sul sagrato di S. Maria del Fiore le autorità religiose si uniranno al corteo e raggiungeranno la Chiesa di Orsanmichele dove alle 22 ci sarà la consegna del cero e la benedizione.

E’ stato infatti  grazie al Rotary Firenze Bisenzio che negli ultimi anni si è tornati a valorizzare al meglio questa ricorrenza, in virtù della devozione a S.Anna a Ponte a Signa , l’antico porto Mercatale dove esisteva la torre costruita a difesa del guado e dove una guarnigione della milizia fiorentina partecipò alla liberazione della città. Da segnalare inoltre che grazie all’accordo tra la Direzione del Museo del Bargello e degli Amici dei Musei anche nel mese di agosto sarà garantita l’apertura del Museo di Orsanmichele tutti i lunedì dalle 10 alle 16,30, con l’accesso gratuito e la possibilità di avere anche informazioni ai locali della chiesa e al piano superiore . E’ qui che si trova la maggior parte degli originali delle statue che ornavano i tabernacoli esterni con i protettori delle Arti, un autentico viaggio nella scultura fiorentina del Quattrocento da non perdere assolutamente.

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »