energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Firenze capofila del progetto europeo per l’artigianato artistico Economia

Il Comune di Firenze è capofila nel progetto europeo “INNOCRAFTS”, che può contare su un  budget totale di  2.318.400 euro, per promuovere l'imprenditorialità e la creazione di imprese nel settore dell'artigianato artistico a livello europeo. “Firenze e la Toscana si confermano all’avanguardia in Europa per lo sviluppo e la valorizzazione dell’artigianato artistico e contemporaneo”,  ha commentato questa mattina Dario Nardella, vicesindaco e assessore allo sviluppo economico del Comune di Firenze durante la conferenza stampa.“Attraverso questo progetto puntiamo infatti a rafforzare le politiche imprenditoriali del settore nelle città europee appartenenti al Patrimonio Mondiale dell’Unesco e a contribuire, grazie ad un partenariato ben equilibrato che comprende anche soggetti provenienti da sei nuovi Stati membri, alla modernizzazione economica e all'aumento della competitività in questo settore che costituisce un elemento importante del patrimonio culturale europeo”.

Da parte sua Fabio Tinti, sindaco di Castagneto Carducci e responsabile Area “La Toscana, Le Toscane” dell’Anci Toscana ha tenuto a far presente come “la condivisione di buone pratiche tra amministratori e attori economici può consentire di sviluppare soluzioni e strumenti concreti che possano aiutare l’artigianato tradizionale e artistico a diventare un vero e proprio motore di crescita delle economie locali e regionali.

Questa mattina a Firenze a presentare il progetto anche Catherine Virassamy dell’Istituto Nazionale dei Mestieri d’Arte di Parigi per la quale il progetto “contribuirà a stimolare una riflessione collettiva a livello europeo sulle politiche pubbliche di sostegno alle piccole imprese artigiane attraverso una serie di scambi tra partner di 12 Paesi europei”-

Scopo finale del progetto dare gli strumenti per rispondere alle numerose sfide che l’artigianato artistico sta affrontando: il riposizionamento economico, l’occupazione, lo stimolo all’imprenditorialità, l’innovazione, il marketing e gli incentivi alle esportazioni”.

Numerosi i partner europei del progetto: Anci, Institut national des Métiers d'Art di Parigi, Public Foundation the Legacy of Andalusia-Spagna, Comune di Bistrita-Romania, Associazione Regionale dei Comuni “Central Stara Planina” e Comune di Burgas -Bulgaria, Camera di Commercio di Barcellona, Aalto University School of Art and Design della Finlandia, Consiglio della città di Riga-Lettonia, Vilnius Old Town Renewal Agency della Lituania, Consiglio della città di Reims-Francia, Craft Council of Ireland, Budapest Enterprise Agency dell’Ungheria, Camera dell'Industria e del Commercio della Slovacchia. L'attività dei partner, per tutta la durata del progetto, tre anni, si svolgerà in gruppi di lavoro incentrati su quattro specifiche aree tematiche: identificazione e promozione di modelli di business efficaci e sviluppo di servizi di supporto alle imprese,come incubatori e parchi di imprese; accesso all'innovazione e all'assistenza finanziaria; internazionalizzazione e networking; sostegno all'imprenditoria dei giovani e delle donne.

Il progetto, che ha partecipato al bando europeo assieme ad altri 334, è stato ammesso al finanziamento assieme ad altri 82.

Foto: www.inabruzzo.it
 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »