energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Firenze: festa grande per il copatrono San Lorenzo Notizie dalla toscana

Quest’anno San Lorenzo co-patrono di Firenze ha portato ai fiorentini la nuova via Martelli, la strada che conduce in piazza Duomo, pedonalizzata dall'ottobre 2009, e che è stata ripavimentata in pietraforte rigata mentre, a metà della via, è stata realizzata anche la 21ma isola interrata per la raccolta dei rifiuti nel centro storico. Alla cerimonia erano presenti il Sindaco Matteo Renzi e il presidente di Quadrifoglio Giorgio Moretti. L'intervento, iniziato il 27 febbraio scorso, ha avuto un costo complessivo 800 mila euro. “I lavori sono stati completati con un mese di anticipo – ha detto Renzi e grazie alla pedonalizzazione, arriveranno alcuni nuovi investimenti: nell'arco del 2013 ci saranno circa 140 posti di lavori in più”.

Dopo il taglio del nastro, il Corteo della Repubblica fiorentina, che era partito da Palazzo Vecchio assieme al Gonfalone e alla Famiglia di Palazzo, ha raggiunto la Basilica di San Lorenzo per il tradizionali omaggio della consegna dei ceri da parte del Comune e la celebrazione della solenne Messa officiata da Mons. Angelo Livi. Priore Mitrato della Basilica.

Nell’Omelia il Priore ha tra l'altro fatto riferimento alle decisioni dell'amministrazione che intende spostare circa 80 banchi del mercato per liberare l'area di piazza di San Lorenzo: “Non si dica – ha osservato don Livi – che se alcuni banchini vengono spostati poco più in là è finito San Lorenzo. Non vorrei  che un giorno qui davanti dei turisti mi domandassero: 'siamo nel centro di una città o in una degradata periferia?'. Questo credo che non lo voglia nessuno, nemmeno io”.

''Don Livi – ha detto Renzi, al termine della messa, gongolante per l’appoggio pubblico del Priore – con parole condivisibili dalla prima all'ultima, ha sottolineato che questo quartiere è un pezzo di fiorentinità straordinariamente importante”.

Renzi ha ribadito che ''il Comune intende liberare l'area perché San Lorenzo è qualcosa di più del mercato. Lo faremo cercando un accordo che però non deve essere l'alibi per non fare nulla. Nelle prossime settimane verificheremo. Noi – ha concluso – siamo pronti ad andare davanti a qualsiasi giudice perchè siamo convinti di avere in mano le carte per poter decidere l'utilizzo delle piazze e comunque se ci sarà modo di fare un accordo, meglio.

Altra solenne messa alle ore 18 presieduta dall’Arcivescovo di Firenze il Cardinale Giuseppe Betori.

Poi stasera il clou della festa che fanno di questa notte una delle più attese dai fiorenti: alle ore 21 concerto della Filarmonica di Firenze, Gioacchino Rossini, diretta dal Maestro Giampaolo Lazzeri, sul sagrato della Basilica.

Al termine del concerto inizierà la tradizionale distribuzione gratuita di lasagne – un tipo speciale di pasta cosi chiamata, che viene servita con il ragù – e cocomero alla popolazione e ai turisti che gremiscono la piazza in dolce attesa.

La parte “civile” della festa è organizzata dal Consorzio Mercato di San Lorenzo, dall’Associazione Insieme per San Lorenzo, e dalla Scuola Lorenzo de’ Medici , e gode del patrocinio del Comune e del Consiglio di Quartiere 1, quella religiosa dalla parrocchia e dal Capitolo dell’Insigne Basilica di San Lorenzo.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »