energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Firenze, il certificato di residenza? Si fa in tabaccheria Società

Firenze – Il progetto si chiama “Reti diffuse”: si tratta di un nuovo servizio ideato dalla direzione Servizi Demografici, coordinato dall’assessorato all’organizzazione e dai presidenti dei cinque quartieri cittadini. In concreto, per i cittadini sarà possibile richiedere il certificato di residenza, o lo stato di famiglia all’associazione di volontariato, al circolo o alla tabaccheria.

Il progetto, già avviato e in estensione, ha l’obiettivo di facilitare l’accesso ai servizi anagrafici e demografici in modo che questi siano sempre più vicini ai cittadini, soprattutto quelli che abitano nelle zone più lontane dal centro. Un obiettivo che per la sua realizzazione si avvale della collaborazione di associazioni, centri del volontariato ed attività economiche e di altre realtà presenti sul territorio che diventano sportelli a cui richiedere i certificati più utilizzati: famiglia, residenza e contestuale (ovvero famiglia+residenza). L’esperimento è già in atto da alcune settimane nel Quartiere 3, dove si possono chiedere certificati alla Misericordia del Galluzzo e al circolo “La Rinascente” di Cascine del Riccio, oltre che in cinque tabaccherie nel Quartieri 2 e 5.

I presidenti dei Quartieri Maurizio Sguanci (Q1), Michele Pierguidi (Q2), Alfredo Esposito (Q3), Mirko Dormentoni (Q4) e Cristiano Balli Q5, si sono attivati per sollecitare il territorio nel contribuire a questo progetto. La situazione è ancora in evoluzione ma i servizi già attivati danno una risposta importante in particolare nei territori più decentrati.

In dettaglio il progetto è stato pensato per estendere l’offerta dei servizi demografici sul territorio comunale, in particolare presso i rioni, con la collaborazione di associazioni, enti, sindacati, centri del volontariato sociale, attività economiche. In questa ottica verranno individuati, per ogni frazione fiorentina, uno o più centri dove i cittadini possano rivolgersi per ottenere i certificati senza doversi recare presso i punti anagrafici.

Il progetto ha già preso il via nel Quartiere 3 con la Misericordia del Galluzzo e il Circolo Ricreativo “La Rinascente” di Cascine del Riccio dove, già da alcune settimane, è possibile il rilascio dei certificati di uso più comune: stato di famiglia; residenza; contestuale (residenza e stato di famiglia). Il servizio è stato particolarmente apprezzato dagli abitanti, che hanno richiesto diversi certificati. Questi gli orari per usufruire dei servizi: Misericordia Galluzzo (via Volterrana 3) mercoledì dalle 15 alle 17 e il venerdì dalle 10 alle 12. Circolo Ricreativo “La Rinascente” di Cascine del Riccio, invece, martedì e venerdì dalle 7 alle 19.30 e dalle 21 alle 24; il sabato e la domenica dalle 8 alle 13 e dalle 14.30 alle 24.

Inoltre, dato che i cittadini già utilizzano le tabaccherie per tutta una serie di servizi (come i pagamenti delle bollette o del bollo auto), l’invito a partecipare l’iniziativa è stato esteso anche a queste attività. E già in cinque hanno aderito, nei quartieri 2 e 5. Ovvero: le tabaccherie Garibaldi (via di Peretola 49/r) e Bruschi (via Reginaldo Giuliani 140r, località il Sodo) nel Quartiere 5; le tabaccherie Corsi (via Bolognese 102 r, località Trespiano), La Lastra (sempre via Bolognese 75 A/B r, località La Lastra) e la tabaccheria 46 (via Boccaccio 19 r, zona Cure) nel Quartiere 2. Qui i cittadini possono recarsi a chiedere un certificato, senza nessun costo aggiuntivo.  E a breve ulteriori tabaccherie aderiranno all’iniziativa negli altri quartieri.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »