energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Firenze, in piazza Annigoni nuova “barriera” mobile per l’area pedonale Breaking news, Cronaca

Firenze – Non più i cilindri a scomparsa nella pavimentazione, ma vista l’ampiezza del passaggio da chiudere, una sorta di cancello che si apre per far transitare soltanto i mezzi autorizzati: è questo il nuovo dispositivo che da oggi custodirà l’area pedonale di piazza Annigoni contro le incursioni dei “motorizzati”.  Il dispositivo è stato attivato questa mattina venerdì 23 dicembre  alla presenza del sindaco Dario Nardella, dell’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti e del presidente di Firenze Parcheggi Carlo Bevilacqua. 

Un intervento, come ha spiegato Nardella, che è solo un tassello nell’ambito della riqualificazione complessiva della piazza: infatti, ricorda l’assessore Giorgetti, è prevista  la realizzazione della nuova uscita della Facoltà di Architettura e della nuova sede di Firenze Parcheggi, oltre alla soluzione, ancora allo studio, per la sistemazione definitiva degli operatori del mercato delle pulci.

L’accesso è consentito soltanto ai mezzi diretti ai passi carrabili presenti nella piazza oltre che ai mezzi di soccorso e di emergenza (con apertura della barriera al suono della sirena): si tratta infatti di un’area pedonale di tipo A. L’intervento, deciso dall’Amministrazione comunale, è stato realizzato e finanziato da Firenze Parcheggi (investimento di 39mila euro). 
Lo stesso modello di dissuasore mobile sarà installato in San Niccolò in sostituzione delle catene in corrispondenza della Porta San Miniato e dell’intersezione tra via dell’Olmo e via San Niccolò. Saranno invece utilizzati i modelli classici in Santo Spirito (collocati sulla piazza lato via Sant’Agostino e lato intersezione tra via Michelozzi-Borgo Tegolaio) e in piazza Strozzi (all’ingresso lato via Strozzi e sul lato di via Anselmi). La gara per la fornitura sarà fatta a gennaio e i lavori dovrebbero iniziare in primavera in modo da avere i dispositivi in funzione per inizio estate.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »