energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Firenze Insolita terza edizione Notizie dalla toscana

Firenze Insolita riparte con la manifestazione culturale da metà novembre alla fine di dicembre proponendo visite guidate a parti “insolite” di Firenze, alle sue comunità religiose, alle botteghe artigiane, alla Firenze del passato e del presente rivolgendosi ad un pubblico adulto e di bambini, offrendo concerti e brani teatrali, promuovendo anche, con particolari visite, l’integrazione tra culture diverse. Questo anno ci sarà, tra gli altri argomenti, una particolare attenzione per le figure di Machiavelli, di Amerigo Vespucci e di alcune “donne” significative per la nostra città.
Alla tradizionale Firenze dello spirito, dell’artigianato, di ieri e di oggi, goliardica, dei bambini, si è aggiunta la Firenze dei “grandi”, delle donne e dei migranti. Ai bambini partecipanti e non verrà fatto un omaggio molto particolare che a che vedere con un certo signore che andò per mare tanti e tanti anni fa ( un libro scritto e disegnato apposta per noi dal titolo “La mamma di Amerigo Vespucci”) e con due fate un po’ pasticcione (le fate nasone, avete presente Dante Alighieri?) e che vivono a Firenze…su una cartina disegnata per i bambini….. In Firenze Insolita I bambini occupano un grande spazio.
Quest’anno è previsto un evento speciale nato dalla collaborazione tra CNA-Donne Artigiane- Scuola Machiavelli e Commissione Cultura Q1 che prevede la fabbricazione tramite riciclo da parte di alcuni studenti della scuola Machiavelli di oggetti natalizi da regalare agli anziani residenti in una RSA dell’Oltrarno come gesto di attenzione e di solidarietà verso le persone più deboli e sole.
Qualcuno ha parlato di Firenze come di una piccola città. E’ vero Firenze è una piccola città. Possiamo andare da un capo all’altro in bicicletta in meno di mezz’ora…ma piccolo è bello, piccolo è grande, piccolo è arte, è cultura, è conoscenza.
Firenze Insolita, organizzata dalla Commissione cultura del Q1 della città di Firenze , nasce dalla consapevolezza che la cultura, e le arti ad essa connesse, siano un fattore di crescita non solo individuale ma anche economica e turistica di un paese o di una città, un fattore trainante dell’economia in special modo in una città d’arte come Firenze. Firenze Insolita crede che l’arte e la conoscenza siano fattori di integrazione, quindi saranno proposte visite migrande indirizzate a italiani e stranieri per stimolare incontri tra culture diverse e per accogliere i futuri nuovi cittadini.
Questa manifestazione è il sogno di una città in cui si riesce a coniugare, tramite la cultura e la memoria, la crescita individuale con lo sviluppo economico capace di creare lavoro compatibile con la nostra storia e con la bellezza del nostro centro storico, in cui il divertimento e i momenti lieti vadano di pari passo con il rispetto dovuto a tutti.
Chi ha detto che bisogna essere delle megalopoli per contare nel mondo? Piccolo è bello! Piccolo è grande!
Per informazioni sugli eventi consultare il sito del Q1 su www.comune.fi.it e poi cercare Q1 o sulla pagina Facebook Firenze Insolita e per quanto possibile sulla stampa. Un ringraziamento speciale al Comune di Firenze che ha reso possibile questa manifestazione e alle Categorie Economiche/Artigiani/Professionisti, Guide, Commercianti, e agli artisti. 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »