energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Firenze, locazioni ancora in aumento, +1% per monolocali, bilocali e trilocali Breaking news, Economia

Firenze – Ancora in crescita, nel primo semestre del 2019, i canoni di locazione delle grandi città, secondo i rilevamenti dell’Ufficio Studi di Tecnocasa. Nelle grandi città, l’aumento arriva a  +2,3% per i monolocali, +1,8% per bilocali e trilocali. Per la prima volta, in tutte le grandi città, si segnalano canoni in rialzo su tutte e tre le tipologie analizzate. Le realtà con l’aumento più importante sono Bologna (+5,6%, +4,6% e +6,7%) e Milano (+6,1%, +4,2% e +5,3%).

Anche Firenze si accoda, nonostante i canoni già alle stelle, e gli affitti crescono dell’1% per tutte e tre le tipologie di immobili. Se il prezzo medio del canone a Firenze è di 530 euro mensili per un monolocale, 650 per il bilocale, 770 per il trilocale, le cose cambiano e notevolmente per le zone: in centro storico, nella zona di Santa Maria Novella, si parla di 700 euro per un monolocale e 900 euro per un bilocale, mentre a San Frediano si parla di 600 euro per il monolocale, 800 per il bilocale e 1000 per un trilocale.

Tra le motivazioni rilevate dall’Ufficio Studi, la riduzione dell’offerta sul mercato dovuta sia alla crescita del fenomeno degli affitti turistici, sia alla volontà di diversi proprietari di vendere l’immobile approfittando della ripresa del mercato. “Infine – si legge ancora nella nota di Tecnocasa –  a determinare il rialzo dei valori, contribuisce anche il fatto che i potenziali locatari sono sempre più esigenti nella ricerca dell’immobile e si evidenzia una maggiore facilità di affitto per le soluzioni di “qualità”, ben arredate, posizionate in zone servite e luminose. I proprietari stanno recependo queste istanze e la qualità dell’offerta abitativa in locazione è in miglioramento. Sempre alta l’attenzione ai costi condominiali”.

La scelta della locazione rispetto all’acquisto, dicono da Tecnocasa, spesso è dovuta al fatto che non si riesce ad acquistare. La percentuale passa da 61,4% a 71,4%. Scende la percentuale di chi sceglie la locazione per motivi di lavoro (da 36,1% a 25,9%), mentre sono in lieve aumento coloro che la praticano per motivi di studio (da 2,5% a 2,8%). Milano ha la percentuale più alta di contratti stipulati da lavoratori fuori sede (51,4%), Torino primeggia tra chi cerca per motivi di studio (10,3%). Continua a funzionare il contratto a canone concordato, ora al 29,5%, trovando sempre più consensi tra proprietari ed inquilini. La percentuale più elevata si registra a Genova (82,3%), seguita da Verona (74,7%). Interessante il 63,1% registrato a Roma dove questa tipologia contrattuale è in ascesa. Al capoluogo lombardo spetta la percentuale più elevata di chi ricorre al canone libero (84,1%). Le tipologie più affittate sono i bilocali (40,9%), a seguire il trilocale (35%).

Print Friendly, PDF & Email

Translate »