energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Sesto, lotta all’evasione, via al “redditometro” per le agevolazioni Economia, Notizie dalla toscana

La giunta, nella seduta di ieri, ha approvato una delibera che recepisce le indicazioni del Consiglio comunale e introduce un nuovo deterrente per individuare gli evasori e scovare le false dichiarazioni. D’ora in avanti, i cittadini che chiederanno di poter usufruire di agevolazioni tariffarie per l’iscrizione agli asili nido nonché l’accesso ai contributi a integrazione dei canoni di locazione saranno obbligati anche a compilare una specifica autocertificazione che attesti il livello del loro tenore di vita, le loro proprietà e i loro beni. Queste ulteriori informazioni andranno a sommarsi a quelle contenute nel modello Isee, già previsto dalla normativa nazionale, consentendo eventuali incroci di dati. Il modello del “redditometro” è stato discusso e approvato – firmando un apposito verbale – anche dalle organizzazioni sindacali e dalle rappresentanze dei pensionati di Cgil, Cisl e Uil: si tratta di un modulo di tre pagine nel quale dovranno essere specificati i dati relativi ai consumi e ai beni delle famiglie (spese per affitto, utenze, collaboratori familiari, premi assicurativi, leasing o crediti al consumo, ma anche l’eventuale possesso di auto, moto, camper, residenze secondarie). In caso di dichiarazioni incoerenti rispetto all’Isee, le agevolazioni richieste saranno comunque garantite ma il caso sarà segnalato alla Guardia di Finanza e all’Agenzia delle Entrate per accertamenti. Presentando il “redditometro” oggi alla stampa, il sindaco Gianni Gianassi ha parlato di “uno strumento sperimentale e dunque perfettibile, con il quale il Comune conta però di incrementare ulteriormente il livello di equità fiscale indirizzando i contributi del Comune verso chi ne ha veramente bisogno”. Le prime valutazioni sugli esiti ottenuti dal Comune con il “redditometro” potranno essere compiute già in autunno, in fase di predisposizione del bilancio preventivo 2013, e in quel caso verranno predisposte eventuali modifiche o integrazioni allo strumento. 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »