energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Firenze-Mare, presentata la 71esima edizione Breaking news, Sport

Firenze – Presentata oggi mercoledì in Palazzo Vecchio la Firenze-Mare, una delle classiche più popolari ed importanti a livello nazionale di ciclismo per dilettanti che si concluderà sul lungomare di Viareggio.

La corsa, come sempre, si disputerà il 15 agosto e per gli appassionati delle due ruote sarà un evento molto atteso anche dai turisti di  Ferragosto. Ritrovo a Firenze, Piazza Tasso davanti alla sede dell’A.C. Aurora, mentre la partenza ufficiale è fissata per le ore 7,30 da Via Pistoiese (periferia di Firenze).

Un primo tratto tutto pianeggiante, una quarantina di chilometri, fino a Montecatini Terme. Poi la corsa affronterà la montagna pistoiese. La salita del Prataccio, transitando da Vico e Marliana. Quindi discesa su Bagni di Lucca prima di inoltrarsi sulla Freddana, ed attraversare Monte Magno, Camaiore e nelle battute finali la salita di Pedona (molto spesso decisiva per l’esito della corsa), discesa su piano di Conca, quindi, irruzione sul lungomare di Viareggio (come in passato sarà invaso da qualche  migliaio di spettatori) con lo striscione del traguardo situato all’altezza di Piazza Mazzini. Totale dei chilometri 179.

Questa classica è giunta alla 71° edizione : la prima nel 1946 vinta dal fiorentino Enzo Sacchi; quella dello scorso anno dominata dal lombardo Fausto Masnada. Anche quest’anno saranno al via i più forti delle categorie èlite ed under 23 italiani e stranieri. La prestigiosa lista dei partenti sarà aperta dal bielorusso Aleksandr Riabushenko campione europeo under 23.

Alla presentazione di oggi in Palazzo Vecchio erano presenti, tra gli altri, Andrea Vannucci e Cecilia Del Re rispettivamente assessore allo sport e del settore dello sviluppo economico del Comune di Firenze; Giancarlo Del Balio, vice presidente del Comitato toscano di ciclismo; Giampaolo Ristori presidente dell’A.S.Aurora e Romano Giannoni presidente onorario dell’Ocip, società pistoiese che cura la parte tecnica di questa classica.

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »