energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Firenze, nuova pista aeroporto spacca il Pd Politica

Oggi è la terza volta in una settimana: la terza volta che, sulla nuova pista dell'aeroporto  di Peretola (e dunque sull'integrazione al Piano di indirizzo territoriale) la maggioranza regionale si divide e il Pd toscano si spacca.
La maggioranza di centrosinistra è infatti andata sotto nelle commissioni.

Il Pit dovrebbe andare al voto dell'aula, per l'approvazione definitiva, la settimana prossima. Questa mattina dunque le commissioni referenti sul piano, vale a dire infrastrutture e ambiente, si sono riunite per esprimere il parere e approvare il Pit. Il presidente della commissione infrastrutture Fabrizio Mattei (Pd), espressione del territorio pratese che storicamente si trova contrario alla nuova pista in compagnia dei sindaci della Piana fiorentina, ha votato contro l'adozione del Pit. Insieme al capogruppo Fds-Verdi Monica Sgherri (che fa sempre parte, come Mattei, della maggioranza). Le opposizioni? Si sono astenute. Il resto della maggioranza? Ha votato sì. Il risultato? Pareggio. Vale a dire, in base al regolamento consiliare, voto contrario.

E così, l'arrivo, per la prima volta nella storia dell'assemblea toscana, di un atto in aula che ha raccolto il “no” delle commissioni referenti, rischia di caricarsi di un enorme peso politico, capace anche di misurare la tenuta e i rapporti di forza dei vari “gruppi” che coesistono nella maggioranza regionale. Rischiando anche di diventare una sorta di prova di forza in vista del futuro da parte del governatore Enrico Rossi. Infatti, l'irrinunciabilità della nuova pista e del Pit è stata cavalcata dal governatore come punto fondante del suo mandato, tanto da “minacciare” in più occasioni l'autosufficienza della maggioranza di cui è a capo nell'adozione di questi atti.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »