energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Firenze scende in piazza contro la guerra ai Curdi Breaking news, Foto del giorno

Firenze – Grande corteo, si parla di quasi ottocento persone, mobilitate oggi a Firenze per una manifestazione di assoluto rifiuto di ciò che si sta compiendo in Siria da parte delle forze turche di Erdogan, vale a dire, di quello che potrebbe essere un massacro annunciato. Massacro tra l’altro della popolazione che si è interposta vittoriosamente contro le bandiere nere del califfato. Striscioni, bandiere, slogan, che hanno atraversato il centro per finire sotto l’ambasciata Usa. Firenze, patria del combattente contro l’Isis e sostenitore della democrazia curda Lorenzo Orsetti, morto sotto i colpi degli uomini del Daesh, non accetta.

Da parte sua, anche l’amministrazione fiorentina ha voluto dare un segnale chiaro: oltre le dichiarazioni di solidarietà col popolo curdo e contro ogni intervento turco in Siria, oltre a ricordare il ruolo di Firenze “città di pace”, rilasciate dal primo cittadino e dalla vicesindaca Cristina Giachi, per il sindaco Dario Nardella “Firenze, città di pace, si schiera dalla parte della popolazione curda”. E da stasera alle 19 a domani mattina alle 7, si illumineranno di rosso, a cura di Silfi spa, le antiche porte della città: Porta al Prato, Porta Romana, Porta San Gallo, Porta San Frediano, Porta alla Croce e Torre San Niccolò.

Foto: Massimo Lensi

Print Friendly, PDF & Email

Translate »