energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Firenze, suona la campanella, primo giorno di scuola per oltre 320mila alunni Breaking news, Cronaca

Firenze – Suona la campanella per le scuole dell’infanzia e dell’obbligo a Firenze: un esercito di oltre 32mila bambini e bambine tornano nelle aule. La fotografia è della direzione Istruzione del Comune di Firenze, scattata agli iscritti alle scuole comunali di Firenze. “L’inizio della scuola è un momento importante, e l’amministrazione comunale ha lavorato per far trovare agli alunni, agli insegnanti e tutti coloro che lavorano nelle scuole strutture rinnovate, più efficienti e più belle” ha detto l’assessore all’educazione Sara Funaro, che lunedì sarà insieme al sindaco Nardella a tagliare il nastro alla nuova scuola Dino Compagni a Campo di Marte. “Auguro a tutti un buon anno scolastico, e ricordo agli alunni e alle loro famiglie che abbiamo lavorato anche per garantire servizi educativi più ricchi, più inclusivi e più vicini alle esigenze dei bambini”.

Ed ecco l’anno scolastico in cifre.

POPOLAZIONE SCOLASTICA

Gli iscritti (ancora non definitivi) sono 32.393 (lo scorso anno erano 32.819), 16.872 maschi e 15.521 femmine. I bambini con cittadinanza non italiana sono 6.383 (pari al 19% del totale). In dettaglio, alle scuole dell’infanzia gli iscritti sono 7.864, a quelle primarie 15.090, a quelle secondarie di primo grado 9.439.
Asili nido – Le strutture educative sono 68 delle quali 30 a gestione diretta. L’offerta complessiva è di 2.495 posti (1.376 a gestione diretta e 1.119 a gestione indiretta). I posti nido nelle strutture private accreditate sono 1.432. I buoni di servizio erogati sono 484. Quanto alla riduzione tariffaria, da febbraio a luglio di quest’anno le famiglie beneficiarie in media, mensilmente, sono 1.725 (lo scorso anno erano 1.690). L’investimento del Comune è di 12.500.000 di euro (lo scorso anno erano 9 milioni). I bambini in lista d’attesa a fine agosto (i numeri definitivi arrivano solo dopo le riassegnazioni di questi giorni) erano 340.
Scuola dell’infanzia comunale – 28 plessi scolastici con 98 sezioni eterogenee per età. 132 sono i docenti, dei quali 32 impegnati nel sostegno (erano 21 lo scorso anno). Le sezioni appaltate sono 96. L’investimento del Comune e di circa 3 milioni e duecentomila euro.
Refezione scolastica – Il servizio mensa del Comune, organizzato su 15 centri di cottura in appalto, prepara e distribuisce mediamente 20mila pasti al giorno. Il servizio (al quale al momento sono iscritti 19.538 bambini) è garantito nelle scuole comunali, statali e anche alle private paritarie che decidono di servirsene. Quest’anno il menù avrà dei cambiamenti sia nelle grammature che nei piatti offerti agli studenti. L’investimento dell’Amministrazione è di circa 15milioni di euro.
Trasporto scolastico – Sono iscritti 830 alunni. L’investimento è di 299mila euro per l’appalto dei mezzi e 294mila per l’accompagnamento.
Trasporto alunni con disabilità – Il servizio di trasporto per alunni e studenti disabili (71 in totale) vede un investimento complessivo di oltre 260mila euro per l’appalto degli automezzi (11 mezzi) e di quasi 215mila euro per l’accompagnamento.
Servizi pre e post scuola – Al servizio si sono iscritti 2.585 alunni, per un investimento di 600mila euro.
Cedole librarie – L’Amministrazione assegna le cosiddette ‘cedole librarie’, attraverso le istituzioni scolastiche, agli alunni che frequentano la scuola primaria per acquisto libri di testo. L’investimento previsto per quest’anno scolastico è pari a 529mila euro.
Interventi per il diritto allo studio – Il Comune di Firenze, sulla base degli indirizzi regionali per il diritto allo Studio, pubblica ogni anno il bando per erogare un aiuto economico unico denominata “pacchetto Scuola” finalizzata a sostenere le spese necessarie per la frequenza scolastica e a contrastare l’abbandono scolastico. Le domande presentate sono state complessivamente 2.662, tutte ammesse con riserva tranne 139 non ammesse.

ASSISTENZA ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI – 900 sono gli alunni/e disabili: 26 frequentano i nidi, 123 la scuola dell’infanzia, 294 la scuola primaria, 207 la scuola secondaria di primo grado e 250 la scuola secondaria di secondo grado, per un totale di 8.575 ore settimanali. Tra gli alunni residenti nel Comune, 24 verranno seguiti fuori Comune per 185 ore settimanali. L’investimento complessivo dell’Amministrazione è di oltre 6 milioni di euro.
EVAZIONE OBBLIGO ISTRUZIONE – Sono arrivate all’Amministrazione 110 segnalazioni a fronte delle 106 dello scorso anno scolastico. Fra le segnalazioni: 55 provengono dalle scuole secondarie di 1°grado, 27 dalle secondarie di 2° grado, 28 da quelle primarie. Di queste, 59 sono state inviate alla polizia municipale e 27 sono state inviate ai servizi territoriali; 20 sono state gestite attraverso contatti diretti dell’ufficio con le scuole e le famiglie.
Centri di alfabetizzazione per alunni stranieri – Il servizio è finalizzato a facilitare il successo scolastico degli alunni stranieri di scuola primaria e secondaria di primo grado, facilitando in primo luogo l’apprendimento dell’italiano come lingua per comunicare e per studiare (laboratori di italiano,laboratori bilingui, mediazione linguistica, laboratori post-scuola (giugno) e pre-scuola (settembre). Tre i centri di alfabetizzazione: (Giufà, alla scuola Barsanti; Ulysse alla Boccaccio e Gandhi alla Paolo Uccello) fanno parte del ‘piano dell’offerta formativa’ (P.O.F.) dell’istituto scolastico. Dallo scorso anno scolastico l’amministrazione comunale ha previsto un’implementazione, rispetto al passato, di circa 2mila ore per le attività di facilitazione e mediazione linguistica, oltre all’aggiunta di 200 ore di formazione specifica per i docenti.
Dal mese di settembre saranno raccolte e valutate singolarmente le richieste delle scuole, mentre dal mese di ottobre inizieranno le attività laboratoriali nelle classi e nei Centri stessi.
Nell’anno scolastico 2018/19 risultavano iscritti complessivamente 1.166 alunni/e. Spesa sostenuta dall’Amministrazione comunale 775.500 euro. L’investimento per questo anno scolastico è di 780mila euro. I servizi dei centri di alfabetizzazione sono gratuiti per gli utenti.

CRED AUSILIOTECA
Nel 2018/19 sono stati realizzati 17 Corsi di formazione/aggiornamento de Le Chiavi della Città, iscritti n. 407 docenti. Hanno aderito al progetto “il cred va a scuola” 22 classi, appartenenti a 4 Istituti Comprensivi di Firenze, per un totale di 550 alunni coinvolti. Sempre nello stesso periodo, sono stati realizzati 258 Laboratori scolastici “Tuttinsieme per l’Integrazione”, per il coinvolgimento di 5311 alunni di cui 298 con disabilità. Da gennaio ad agosto 2019 sono state soddisfatte 890 richieste di consulenza e prestito rivolte al nostro Centro da altrettanti docenti e genitori e arriveranno, un presumibilmente a più di 1.000 entro dicembre. Per il 2019/20 prevediamo più o meno le stesse cifre. L’offerta educativa e formativa del Cred Ausilioteca, insieme ai software e ai materiali prodotti dagli esperti, è consultabile sul sito www.ausiliotecafirenze.org

FORMAZIONE PROFESSIONALE

Numero corsi 8, numero allievi frequentanti 134.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »